in

Elezioni 2018 risultati, Salvini in conferenza stampa: “No a coalizioni con il M5S, io e la mia squadra andremo al Governo”

11:54 – Salvini ringrazia Marine Le Pen: “La ringrazio per la stima, la vicinanza, il supporto. In periodi neanche belli né per me né per lei. Macron copie Marine, vuol dire che le sue idee non sono così sbagliate…”

11:53 – Salvini attacca Renzi: “Per qualcuno la partita finisce oggi, portato il posto in Parlamento e chi si è visto si è visto…”

11:50 – Immigrazione è un problema e lavoro: “Gli italiani ci hanno scelto per questo motivo, perché noi abbiamo proposto delle politiche sociali. Che torna ad avere dei nonni e delle nonne, non dei numeri che muoiano in catena di montaggio: l’idea di risparmiare e fare figli, penso sia questo che ci abbia premiato. Noi prepariamo il futuro.”

11:48 – Obiettivi dei prossimi 5 anni: “L’Italia diventerà un Paese federale, essere più veloci dove la politica è più vicina al territorio. Fa bene a tutto lo Stato. Autonomia, merito e responsabilità, i soldi li possiamo recuperare. Centrodestra perché io sono un uomo di parola.”

11:43 – Euro moneta sbagliata per Salvini: “Non cambio idea, stiamo studiando la messa in sicurezza delle pensioni, lavoro e risparmi degli italiani. Il referendum di cui chiacchierava qualcun’altro non sono pensabili e sarebbe sì quello un problema. Toglieremo alcuni vincoli europei, modificare alcuni trattati. Vedremo chi condivide la nostra voglia di avere un’Europa più forte su alcuni temi ma lasciare maggior libertà su altri temi. Non è un percorso che dura 15 giorni, ma abbiamo ben chiaro in testa che il sistema moneta unica è destinato a finire.”

11:42 – Autonomia, è questo l’obiettivo di Salvini: “Sul tema redistribuzione del reddito la vedo diversamente da Di Maio: prima di redistribuire devi produrre e costruire qualcosa. Penso ai giovani, imprenditori, artigiani, che non chiedono assistenza ma di poter lavorare senza scappare. Una visione di Italia profondamente diversa.”

11.40 – Urne chiuse: “Ci rivediamo qua al termine dello spoglio, numeri alla mano vedremo dove mancherà per la maggioranza e ragioneremo sul da farsi.”

11:37 – Nemici dell’Europa: “Sono Renzi e la Bonino, quelli che fanno finta che vada tutto bene e poi non è vero.” No a Governi di scopo: Io ho detto prima della campagna elettorale: sarà mio dovere parlare con tutti, da chi ha preso più voti a chi ha preso meno voti. Escludo Governi di scopo, a tempo, istituzionali: o possiamo portare avanti il programma che gli italiani hanno scelto, capire e ascoltare è un dovere ma la squadra è quella con cui abbiamo giocato la partita. Incontrerò anche la Boldrini.” 

11:34 – Matteo Salvini e Silvio Berlusconi: “Non ho sentito nessuno, li sentirò nelle prossime ore. Sono stato attaccato al computer, ai territori, dal Lazio al Trentino, fino a stamattina alle sei. Adesso siamo qua, ma sentirò tutti gli amici che fanno parte della squadra nei prossimi minuti. Se l’accordo è quello che è – ovvero chi prendeva un voto in più avrebbe avuto questo onore – la nostra squadra è pronta. Non dico io perché da solo non vado da nessuna parte.”

11:32 – Matteo Salvini e il Movimento 5 Stelle: “Di Maio ha a cuore prima i buoni rapporti, non abbiamo accordi in comune. Pur rispettando le idee degli italiani e il loro voto.” Incarico da Mattarella? “Sceglierà il Presidente della Repubblica qual è il presidente del consiglio con i numeri più vicini alla realtà, non ho vincoli di ministri via mail e non do suggerimenti. Siamo forti di un risultato che sfido chiunque a non sorprendere.”

11:30 – Matteo Salvini risponde alle domande dei giornalisti “La Lega ha vinto nel centrodestra e rimarrà alla guida della coalizione, come da accordi. La squadra a cui manca meno numeri per arrivare al Senato e alla Camera è il centrodestra, lavoreremo a seggi chiusi. Lavoreremo per capire come ottenere la maggioranza con coloro che eventualmente non fanno parte di questa squadra ma ne condivideranno i programmi.”

11:26 – Matteo Salvini bacchetta Renzi: “La sua arroganza è stata punita.” E sul futuro evidenzia: “Non abbiamo ancora pensato cosa fare a livello di istituzioni, sappiamo che gli italiani ci hanno dato fiducia. Abolizione Legge Fornero, riforma scuola, burocrazia, tagli delle tasse… sarà tutto nel nostro programma elettorale.” Salvini ammette: “Io sono e resterò orgogliosamente populista, gli radical chic benpensanti non sono i più benvenuti in Italia e il voto di ieri lo hanno dimostrato.” Il leader della Lega: “Chiamerò tutti i deputati e senatori, alcuni dei quali mai avrebbero pensato che avessero potuto ricoprire un ruolo del genere, sono quasi tutti amministratori locali quindi sono convinto che faranno bene per il territorio italiano.” Chiedo ai miei: “Di ricordarsi, nome, cognome di chi gli ha dato il mandato e di dimostrare fiducia.”

E sull’astensione: “Sono contentissimo per la risposta degli italiani, anche se qualcuno è stato troppo in coda per votare. Il modello del Buon Governo Renzi non l’hanno capito e non l’hanno voluto e quindi… ci siamo. Inizia un bel percorso, è una bellissima giornata di sole. Ora inizia il ritornello sullo ‘spread’ e per l’Italia decidono gli italiani, lo hanno detto loro ieri con il voto.”

11:24 – Matteo Salvini conferma la coalizione di centrodestra: “Manterrò l’impegno preso: la coalizione di centrodestra si farà. Governeremo noi nei prossimi 5 anni, insieme al resto del gruppo di destra. Da Presidente del Consiglio ascolterò tutti, ma la squadra con cui ragionare e governare sarà quello di centrodestra. A Bruxelles qualcuno è preoccupato? Sbagliano.” Il popolo italiano ci consente di ricostruire l’Europa. “Comincia un bellissimo percorso, sono fiero e porto con me tutte le persone incontrate, abbiamo fatto più fatica di tutti ma ne sono contento, davvero contento. Questo ha fatto la differenza.”

11:18 – Matteo Salvini: “Grazie a tutti, è una vittoria straordinaria che ci carica di orgoglio, di gioia, di responsabilità perché milioni di italiani ci hanno chiesto di riprendere per mano questo Paese, liberarlo dalla precarietà e insicurezza decisi a norma di legge da Renzi, Bruxelles, a colpi di spread, fallimenti di banche, barconi…” Per Salvini gli italiani hanno premiato: “Il futuro. Ringrazio la Lega che ha scelto di crescere e di unire, ringrazio chi mi è stato vicino, la squadra. I miei bimbi che sono a scuola e che hanno visto poco il papà, ma penso che oggi abbiano capito perché. Ringrazio i pochi giornalisti obiettivi, ringrazio l’informazione libera. Quello che molti giornali, telegiornali, opinionisti, sondaggisti, avevano pronosticato ma sbagliando clamorosamente: tutti.”

Per Salvini: “La Lega è il partito che è cresciuto più di tutti, complimenti ai 5 Stelle perché sono i primi ma la democrazia dice anche che la Lega è cresciuta del 14%, ci tengo a citare tutte le 20 regioni italiane dove abbiamo avuto un risultato incredibile.”

I risultati della Lega commentati da Salvini

Salvini bacchetta chi lo ha criticato sulla scelta di togliere il nome Nord: “A Bergamo siamo al 40%, a Treviso 32, nelle province piemontesi sopra il 25, ad Aosta il 17, Imperia il 24. E poi via via, a Reggio Calabria il 6% e son contento di aver passato lì di San Valentino. Ma con uomini e sicurezza, comincia un bellissimo percorso insieme. A Lucca il 21% e a Pisa il 20% e lì abbiamo eletto sia deputato che senatore. A Foggia il 7,5%, a L’Aquila il 18% a Isernia il 10% a Terni il 20% a Macerata il 21,5% a Piacenza il 28%, a Potenza il 7% a Benevento il 6%.”

Salvini in conferenza stampa commenta i risultati delle elezioni 2018

Siamo in dirittura d’arrivo per i risultati delle elezioni 2018. Nella giornata odierna, lunedì 5 marzo 2018, il primo leader politico a “scendere in campo” è Matteo Salvini, leader del Carroccio – ovvero la Lega – che dovrebbe chiudere davanti a Forza Italia nella coalizione di centro-destra. Dunque, da patti stabiliti antecedenti al voto, sarà proprio il politico lombardo il candidato Premier indicato dal centrodestra. Ecco cosa ha detto Matteo Salvini in conferenza stampa.

Leggi anche: Tutte le news sulle elezioni 2018

 

Notizia in aggiornamento

Scomparso a Solagna news: Stephane Lunardi trovato cadavere nel Brenta

roma scuola santa maria morto studente

Personale Ata 2018 scelta scuole: come scegliere i 30 istituti, le ultime news