in

Elezioni 2018, Silvio Berlusconi a Coffee Break: “1 marzo manifestazione unitaria del Centrodestra, Patto del Nazareno? Lo rifarei, ma…”

In vista delle Elezioni 2018 può esultare Giorgia Meloni: Silvio Berlusconi ha detto sì a una manifestazione unitaria del centrodestra. Lo ha confermato quest’oggi a Coffee Break, su La7, in una lunga intervista durante la quale ha ribadito anche la propria posizione nei confronti di Juncker e di Matteo Renzi. “Non ho niente in contrario a partecipare se c’è una manifestazione del centrodestra – spiega a Coffee Break su La 7 – finora non ho partecipato perché ho ritenuto che il mio tempo poteva essere meglio impiegato con interviste radiofoniche, sui giornali o in tv”. E ancora, il Cavaliere spiega: “Penso che fare manifestazioni in un teatro dove ci sono tutti i nostri sostenitori sia meno proficuo. Il 1 marzo, se l’ invito arriva, è giusto e producente dare a tutti i nostri elettori l’immagine di quello che è la coalizione”.

Leggi anche: Come si vota il 4 marzo? Le info utili…

Elezioni 2018, Silvio Berlusconi: “Rifarei il Patto del Nazareno”

Il patto del Nazareno? Lo rifarei, parola di Silvio Berlusconi. “Rifarei anche io il Nazareno, era un accordo di collaborazione – ha affermato ieri il Cavaliere a Rai news 24 -. Ma l’accordo è saltato dopo che Renzi ha cambiato idea 17 volte, e poi quando ci siamo trovato alla presidenza della Repubblica un candidato che non era quello stabilito. A quel punto abbiamo capito che non si poteva andare avanti con chi non mantiene accordi”. Berlusconi, inoltre, ha confermato che il nome che aveva in mente per il Colle “era quello di Giuliano Amato”. Quanto a Mattarella, Berlusconi aggiunge: “Abbiamo rispetto per lui è equidistante da tutti e ha senso di responsabilità”.

Berlusconi risponde a Juncker: “Non è stato fuori luogo”

“Io ho sempre sostenuto che le istituzioni europee non devono entrare nei problemi elettorali dei Paesi membri ma non mi sembra che Juncker abbia detto una cosa fuori luogo, ha solo detto di sperare che l’Italia si dia una maggioranza e un governo e in effetti la situazione peggiore è che il voto non porti a una maggioranza e si debba ritornare subito a votare”. Così il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi a Coffee Break su La 7.Sicuramente se non ci fosse una maggioranza le Borse avrebbero un regresso e questo farebbe male a tutti. Sono sicuro che noi avremo una maggioranza e daremo vita a un governo per fare ripartire l’Italia”.

Laura Boldrini accordo Fi Pd

Elezioni 2018, Laura Boldrini (LeU) non ha dubbi: “Pd e Forza Italia si alleeranno, Di Maio? Per la Camera…”

Come rinnovare la tessera elettorale per le elezioni 2018