in

Elezioni Regionali Lazio, l’arma a sorpresa di Storace contro Zingaretti

Dopo il suo 30,6 % ottenuto contro il 42,5 % di Zingaretti nei sondaggi sulle elezioni regionali nel Lazio, Storace esce allo scoperto e gioca la sua arma a sorpresa contro l’alleato della sinistra. Durante un dibattito in una televisione locale il candidato della Destra alla presidenza della Regione Lazio ha fatto sapere che sono almeno dieci le liste che lo sosterranno, con un esercito di circa cinquecento candidati, che correranno in tutta la Regione per sostenerlo.

“Questa sarà l’amara sorpresa per Zingaretti”, ha sostenuto Storace, sottolineando che il suo unico interesse è che la sua coalizione superi quella della sinistra, e che se avesse avuto voglia di far primeggiare una delle sue liste di diretta espressione, la lista Storace o la Destra, avrebbe limitato al massimo le liste minori.

Alla corsa per la presidenza della regione Lazio ci sono tredici candidati. I principali sfidanti sono l’ex presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti che è sostenuto da Pd, Civica Zingaretti, Centro Democratico, Sel, e Psi. Invece l’ex presidente della Regione Lazio ed ex ministro Francesco Storace è appoggiato da Pdl, La Destra, Fratelli d’Italia, Mir, Movimento Cittadini e Lavoratori, Grande Sud, Cristiano Popolari, Civica di Storace, Per il Lazio.

Per gli altri candidati da sottolineare Giulia Bongiorno (sostenuta da Udc e Fli) che si trova soltanto all’11%, e Barillari del Movimento 5 Stelle che sembra attestarsi all’8%.

Written by Luigi Boccia

È direttore artistico ed editoriale della rivista da edicola Sci Fi Magazine, ed è stato direttore responsabile di diverse testate storiche, tra le quali Telefilm Magazine, Weird Tales e Guida Tv. Lavora come sceneggiatore di film e fumetti, ed è autore di romanzi, racconti e saggi.

aeroporti a rischio chiusura

Piano Aeroporti: Crotone a rischio chiusura, Salerno salvo

Balotelli Napoli

Calciomercato, Balotelli al Milan: è ufficiale