di Maria Paloschi in

Come eliminare i cattivi odori dai vestiti



 

Spesso i nostri capi possono acquisire un odore sgradevole, che sia di muffa o di sudore, ecco a voi tutte le soluzioni

Come eliminare i cattivi odori dai vestiti

Come eliminare i cattivi odori dai vestiti: il sudore

Un altro nemico del buon costume in fatto di odori è il sudore, che crea anche delle macchie gialle sotto le ascelle. Eliminare la puzza non sarà difficile. Si può utilizzare un rimedio naturale: dell’acqua calda e mezza tazza di sale, bisognerà immergere il capo nella soluzione e tendendolo a mollo per una notte prima di lavarlo. Un’altro stratagemma è mischiare un bicchierino di detersivo per piatti, 800 ml di alcool e 50 ml di aceto bianco. In seguito sarà necessario spruzzare l’intruglio sugli indumenti e lasciato in posa per almeno 20 minuti prima di un ulteriore lavaggio. Infine, dei metodi più semplici, ma comunque efficaci possono essere il bicarbonato oppure un paio di spruzzate di sgrassatore sotto ciascuna ascella del capo. Ricordarsi di lasciar arieggiare a lungo l’indumento prima di riporlo nuovamente nell’armadio, in modo da eliminare ogni eventuale altra traccia di cattivo odore.

Come eliminare i cattivi odori dai vestiti: odore di umido

Per rimuovere i cattivi odori dai vestiti diventa fondamentale utilizzare una lavatrice pulita, in modo da evvitare che muffe e cattivi odori si attacchino ai nostri indumenti: per farlo è necessario ricordarsi di far fare un giro a vuoto alla lavatrice a 90 gradi almeno una volta al mese. In questo modo sarete certi di eliminare gran parte delle puzze presenti nei tubi di scarico. I vestiti maleodoranti vanno lavati immediatamente, come ad esempio gli abiti utilizzati in palestra, un primo aiuto in questo caso è il bicarbonato di sodio con il quale pretrattare i capi. Quando i vestiti rimangono troppo tempo all’interno dell’armadio oppure nella lavatrice, iniziano ad avere un cattivo odore determinato dalle spore della muffa. Aggiungete un quarto di tazza di aceto bianco durante l’ultimo risciacquo in lavatrice oppure del bicarbonato o borace. In seguito lasciate asciugare i capi all’aria aperta: il sole elimina infatti le spore rimanenti e rinfresca gli indumenti.

Come eliminare i cattivi odori dai vestiti: altre puzze

L’odore di fumo può creare problemi per i non fumatori e spesso si impregna nei vestiti. In condizioni normali, basta lavare tutto in lavatrice con acqua calda, detersivo e bicarbonato o aceto per avere, infatti queste due sostanze assorbono gli odori; il sapone di Marsiglia può essere a sua volta un alleato per queste emergenze. Per quanto riguarda invece gli odori organici, come quelli da urina o da vomito, bisognerà associare un detergente antibatterico da mescolare alla normale acqua e lasciare agire per almeno 15 minuti  prima di procedere con il lavaggio. Per far sì che gli indumenti continuino a profumare anche dopo il lavaggio, può essere utile riporre negli armadi un potpourri di foglie e fiori secchi: frequentemente ne troviamo formati da lavanda, menta o rosmarino. Si può creare anche un efficace deodorante per armati con del sale e degli oli essenziali. Basterà impregnare del sale grosso con poche gocce di olio essenziale per avere risultati ottimali e ottenere un vero e proprio meccanismo di profumazione creato ad hoc con la nostra essenza preferita.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Correlati

Commenta via Facebook

EDITORIALI

INTERVISTE

L’Ostetrica svela che…

Il Blog di Margherita Zanatta

I nostri Quiz