di Andrea Monaci in , ,

Emergenza Maltempo: Esondazioni in Toscana, allarme in Lazio


 

A poco più di due settimane dall’alluvione dell’11 e 12 novembre, la Toscana è ancora sott’acqua. Le piogge torrenziali delle ultime ore hanno provocato diffusi allagamenti ed esondazioni. La situazione più difficile al momento in provincia di Massa e Carrara e in Lunigiana, dove sono esondati diversi torrenti.

Dissesto Idrogeologico Piano Ministro Clini

Emergenza maltempo in Toscana. Le piogge delle ultime ore, abbondanti anche se previste, hanno messo a dura prova il territorio già ferito dall’alluvione dello scorso 11-12 novembre. In Lunigiana e in provincia di Massa Carrara la situazione è particolarmente difficile: esondati numerosi torrenti, tra cui il Lucido che ha obbligato 50 persone ad abbandonare le proprie case a Monzone.

Carrara è allagata in più zone e si registrano numerosi disagi alla circolazione; 20 famiglie hanno dovuto abbandonare temporaneamente le proprie case. Allagamenti e smottamenti anche a Massa, sulle colline del Candia e a Romagnano, dove si registra una famiglia sfollata. Fuori uso numerose strade locali, tra cui la Strada Provinciale 445 del Cerreto. I Vigili del Fuoco, con le unità fluviali, sono mobilitati già da stanotte.

Piogge Mercoledì 28 e Giovedì 29 Novembre 2012

Ora però l’emergenza si sposta verso sud: secondo le ultime previsioni le zone a rischio alluvione nelle prossime ore in Toscana sono la costa livornese, la Val di Cornia e la Maremma, dove nelle prossime 24 ore sono previsti accumuli di pioggia fino a 80mm, come è visibile dalla cartina pubblicata qui sopra (fonte: Lamma). Allarme anche nel Lazio: nelle prossime 24 ore sono a rischio sia il Viterbese che la zona più meridionale della regione, da Gaeta a Cassino.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook