in

Emma Marrone: “Non temo chi dice che le mie canzoni sono brutte”

Intervistata dal settimanale Grazia per il lancio del nuovo album intitolato Essere qui ed anticipato dal singolo L’Isola, uscito il 5 gennaio scorso, Emma Marrone ha detto: “Non temo chi dice che le mie canzoni sono brutte“. La cantante è apparsa in forma smagliante, ma soprattutto più forte che mai. Consapevole dei suoi limiti, la Marrone ha rimandato ai mittenti tutti le critiche e messo a tacere gli hater.

Leggi qui tutte le news su Emma Marrone

Nell’intervista Emma Marrone ha assicurato: “Credo in tante cose. Anche a Babbo Natale. Credo nei sogni, nelle coincidenze, negli spiriti e nelle anime. Credo che ci siano cose molto più grandi di noi, che le persone non muoiano, ma tornino sotto altre forme. Tutti noi arriviamo da vite passate” ed aggiunto: “E’ proprio perché ho paura di tutto e sto attenta a tutto che non faccio stupidaggini. Andare dritta per la propria strada non significa non avere paura. I timori li combatto, li ordino, li seleziono“. Più sicura di un tempo, infine, Emma Marrone ha mandato un messaggio a tutti gli hater annunciando a gran voce: “Non temo chi dice che le mie canzoni sono brutte, che non sono brava, che urlo, che gli stilisti non mi amano. Le polemiche, le critiche fanno parte del gioco. Ci sono cose più importanti“.

Senza peli sulla lingua Emma Marrone ha smentito anche qualsiasi gossip la coinvolgesse, perfino quello di una storia d’amore con Maria De Filippi dicendo: “Non me ne frega niente. Se fossi lesbica, l’avrei già detto. Vivrei la mia storia mano nella mano con la mia compagna. Se avessi un fidanzato, degli amanti, non lo nasconderei. Mi hanno affibbiato flirt con chiunque, dal mio promoter a Maria De Filippi. Probabilmente dà molto sui nervi il mio essere tanto forte: più lo sei, più cercano di buttarti giù“. La cantante ha poi concluso dicendo: “Se avessi dovuto dar retta a tutte le persone che dal primo giorno hanno parlato male di me, avrei probabilmente perso la strada e smesso di fare questo lavoro nel giro di sei mesi“.

Monica Silva e l’esperienza a Eicma: «La fotografia è come una terapia, per tutti»

donna peruviana travolta dalla metro

Roma donna travolta dalla metro: fermato l’uomo che l’avrebbe spinta, ecco chi è