in ,

Enna, cannolo siciliano lanciato nello spazio: esperimento riuscito (video)

Tre giovani ennesi hanno messo a punto un’originale iniziativa, attraverso un esperimento che ha unito la loro passione per l’elettrotecnica e il gusto folkloristico: lanciare un cannolo, famoso simbolo del ‘made in Sicily’, nello spazio. I due filmaker Antonella Barbera e Fabio Leone, con la collaborazione dell’amico informatico Paolo Capasso, hanno lavorato al progetto, ed ora il video dell’esperimento (riuscito) impazza su You Tube.Cannolo siciliano nello spazio

I tre giovani hanno posizionato il cannolo su un pallone sonda, riempito di elio e dotato di una microcamera atta a filmare il tutto. Il lancio è avvenuto il 2 febbraio scorso, dopo il rilascio di regolari autorizzazioni dall’Enac, dall’Enav e dall’aeronautica militare. Il cannolo è quindi stato lanciato a 30mila metri, e come ‘base’ per il countdown i tre sperimentatori hanno scelto la Rocca di Cerere, la possente roccia che sovrasta Enna. Il delizioso dolcetto, però, non era fatto di cialda croccante e farcito con crema di ricotta, bensì di Fimo, una pasta sintetica.

Il drone che ha effettuato il ‘volo’, aveva incorporato un Gps che ha consentito il monitoraggio del suo tragitto nello spazio, fino alla stratosfera. Il pallone, dotato di paracadute, durante il viaggio di ritorno ha sorvolato la zona del catanese per virare poi verso la Sicilia occidentale prima di atterrare, integro, a Bompietro, un paese delle Madonie in provincia di Palermo. Lì, poi, il cannolo è stato recuperato. Così commentano il successo dell’impresa i tre protagonisti: “Il nostro Sicilian Space Program è nato da una scommessa, dalla decisione di metterci alla prova. Un regalo ai siciliani che è anche un modo per farli sorridere. Un’azione performativa che appare come nonsense, ma che proprio per questo incuriosisce e porta la gente a cliccare il nostro video su Youtube”.

Ecco il video del “dolce volo”:

Nemanja Vidic

Mercato, Inter: Vidic è ufficiale, ecco le parole di Thohir

Toni Servillo

La Grande Bellezza vince anche in tv