in

Enna spari contro centro che ospita migranti: nessun ferito

Enna: colpi di arma da fuoco sono stati esplosi contro i locali della casa canonica di via San Giuseppe a Pietraperzia che ospitano da pochi giorni una ventina di migranti. Secondo quant emerso non ci sarebbero feriti ma i proiettili hanno frantumato una finestra generando il terrore ra gli operatori e gli ospiti presenti nella struttura al momento dei fatti. Il centro di accoglienza è gestito dall’associazione “Don Bosco 2000” che ha denunciato su Facebook l’accaduto.

Potrebbe interessarti anche: Crina scomparsa a Ravenna news: per Roberta Bruzzone non si tratta di allontanamento volontario

“Questa notte hanno sparato nella nostra sede di Pietraperzia dove sono accolti 20 migranti all’interno di una casa canonica messa a disposizione dal Vescovo. I colpi di arma da fuoco sono stati sparati dall’esterno ed hanno perforato la finestra ed una porta interna. Fortunatamente nessun ragazzo è stato colpito. Ma i migranti sono tramortiti e spaventati, così come i nostri operatori, impegnati da una settimana nell’accoglienza ed integrazione dei giovani migranti. Questo gesto violento ed intimidatorio ci lascia senza parole ed è probabilmente frutto del clima generato da chi usa il tema della migrazione come terreno di scontro politico”. Qui il post integrale:

Qualcuno ha sparato durante la notte. “Desideriamo ringraziare tutte le persone che con telefonate, commenti e post ci stanno esprimendo la loro più grande solidarietà dopo gli atti di intimidazione e violenza subiti la notte scorsa nel nostro centro di accoglienza a Pietraperzia” – così in un altro post su Facebook l’associazione, per ringraziare chi ha dato prova di solidarietà – “L’appoggio che ci arriva dall’opinione pubblica e dalla comunità cittadina è molto importante per tutti noi. GRAZIE”.

 

Striscia la Notizia oggi 15 febbraio 2018, Nadia Rinaldi: “Non posso dire che Monte fumasse”

terremoto oggi centro italia

Terremoto oggi a Genova: scossa magnitudo 2.3 a Rezzoaglio