in

Erika De Nardo non trova lavoro

Erika De Nardo e il fidanzato Omar Favaro, entrambi giovanissimi poco più che adolescenti, nel 2001 uccisero due membri della famiglia di le,i la madre  Susy Cassini e il fratellino di 11 anni Gianluca. Un delitto orribile  per il quale entrambi hanno scontato lunghi anni di carcere.

Quel delitto sconvolse l’opinione pubblica e ancora viene ricordato con ribrezzo. Erika De Nardo dopo il carcere ha vissuto anche un periodo nella comunità di Don Mazzi da subito vicino alla ragazza e a suo padre Francesco De Nardo. Dopo anche questo periodo di recupero l’aspirazione sarebbe la normalità.

Nell’intervista invece  confessa che non riesce a trovare un lavoro: ” la riconoscono e la tormentano”. Aggiunge che la 17enne  macchiatasi del duplice omicidio non esiste più. Oggi vive in una casa del bresciano e con l’affetto del padre che mai l’ha abbandonata vorrebbe provare a rifarsi una vita.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Figli alle coppie omosessuali, un atto di civiltà

Cerchi un evento? Arriva Plannify!