in

Fabrizio Frizzi è morto: l’accorato ultimo saluto di Lamberto Sposini

Fabrizio Frizzi è morto: l’Italia tutta e il mondo dello spettacolo piangono un grande artista e professionista, ma soprattutto un uomo d’oro. Un vero Signore, gentile, garbato ed educato, che il pubblico televisivo ha amato infinitamente. Eclettico e versatile, Frizzi si è spento a 60 anni appena compiuti nella notte a causa di una improvvisa emorragia cerebrale che non gli ha lasciato scampo. All’alba il discreto e sentito messaggio diramato dai suoi familiari più stretti che ha fatto fermare i palinsesti televisivi di Rai e Mediaset: “Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato”. Lo scorso 23 ottobre il conduttore era stato colpito da una lieve ischemia durante la registrazione del programma che conduceva con successo, L’Eredità, la cui messa in onda era stata immediatamente interrotta. Dopo poco tempo, precisamente l’8 dicembre, ripresosi a seguito delle cure mediche era tornato al timone della conduzione.

sposini messaggio a frizzi

Da questa mattina si susseguono i messaggi di cordoglio di amici e colleghi del popolare conduttore de L’Eredità: tutti hanno per lui un ricordo gentile e carico di stima e affetto quale prova del genuino legame che l’artista sapeva instaurare con chiunque si rapportasse sia nell’ambito professionale che personale e privato. Tra questi ce n’è uno che ci piace evidenziare, perché arriva da un altrettanto stimato e grande collega di Fabrizio Frizzi, che più di chiunque altro può capire quando lui abbia sofferto, lottato, sperato: Lamberto Sposini.

Fabrizio Frizzi è morto: colto da emorragia cerebrale nella notte

Ciao, amico mio. Grazie per esserci stato. Anche nei giorni bui.

Un post condiviso da Lamberto (@lamberto_sposini) in data:

Come Frizzi, il giornalista anni fa (era il 29 aprile 2011) fu colpito da un ictus durante le prove di La Vita in Diretta che all’epoca conduceva su Rai 1 insieme a Mara Venier e che lo ha costretto ad abbandonare la televisione. Sposini e Frizzi sono stati colleghi in Rai fino a quando sei anni fa la vita di Sposini cambiò all’improvviso. Poco fa il giornalista ha postato su Instagram un caro saluto all’amico e collega, il suo messaggio d’addio: “Grazie per esserci stato, anche nei giorni bui“. Poche e sentite parole, da parte di chi ha vissuto – e ancora combatte –  lo stesso dramma, iniziato con un malore prima di una diretta che ha irreversibilmente stravolto la sua vita. Diversamente da Lamberto Sposini, Frizzi era riuscito a tornare al timone del suo programma a meno di due mesi dall’ischemia. Non era ancora fuori pericolo (lo si evinceva dalle sue prudenti parole quando interpellato dai cronisti ammetteva di non essere ancora fuori pericolo) ma di certo non si poteva prevedere questo improvviso precipitare delle sue condizioni che in poche ore stanotte hanno portato alla sua morte.

Detto Fatto quando ricomincia

Detto Fatto oggi 26 marzo 2018 non va in onda: Rai 2 in lutto

Uomini e Donne trono classico

Uomini e Donne oggi 26 marzo 2018 non va in onda: la decisione di Maria De Filippi