di Sabina Schiavon in ,

Facebook news e aggiornamenti: in arrivo la possibilità di abbonarsi ai giornali


 

Facebook, a breve sarà possibile abbonarsi ai giornali: ecco tutte le novità e l’ultimo aggiornamento in arrivo

facebook stories pc

Iniziata a seguito delle polemiche emerse durante le ultime presidenziali USA, la campagna di Mark Zuckerberg contro le fake-news e pro informazione corretta sembra non fermarsi. L’aggiornamento in arrivo su Facebook, anzi, sarà solo la prima tessera di un puzzle che porterà il social network “in blu” a diventare uno strumento fondamentale per giornalisti, editori e testate giornalistiche.

==> FACEBOOK: PRESTO ANCHE SERIE TV E PROGRAMMI SUL SOCIAL NETWORK DI ZUCKERBERG

Sarà un legame sempre più saldo quello tra gli editori e Facebook. Il social network ideato da Mark Zuckerberg, infatti, è pronto ad una guerra spietata contro le fake-news. L’idea alla base non è diversa da quella che già attualmente presente su alcune testate online: così come su molti quotidiani online, a breve sarà possibile leggere solamente un numero limitato di articoli al mese per ogni testata. Al superamento della soglia si potrà quindi scegliere di abbonarsi al giornale: “Se le persone si abboneranno dopo aver visto le notizie su Facebook, il denaro andrà direttamente agli editori che lavorano duro per scoprire la verità” spiega infatti Zuckerberg in un lungo post pubblicato sulla sua pagina Facebook. Sebbene non siano ancora stati spiegati i dettagli, è certo che il CEO stia già preparando una fase di test che coinvolgerà alcuni editori americani ed europei.

La rivoluzione in casa Facebook, però, è già iniziata; a breve, infatti, verrà lanciato un aggiornamento che darà agli utenti la possibilità di vedere da dove arrivano le notizie lette sul social network. “Quando le persone cercheranno una notizia, vedranno anche il logo della testata vicino l’articolo. Questa modifica viene dopo alcune conversazioni fatte con gli editori in giro per il mondo. L’obiettivo sarà avere il logo delle testate su tutti gli articoli, così tutti sapranno cosa stanno leggendo” ha spiegato infatti Zuckerberg. Significativa anche la fine del post lasciato da Mark Zuckerberg sulla sua pagina Facebook: “Dare alle persone una voce non è abbastanza senza avere delle aziende dedicate a trovare nuove notizie e analizzarle. Faremo ancora degli esperimenti con diversi modi di supportare l’industria dei media e del giornalismo e assicurarci che i giornalisti e gli editori ovunque nel mondo continuino a fare il loro importante lavoro”. Il CEO del celebre social network, insomma, sembra più che mai intenzionato a ristabilire e, in parte, riabilitare la figura dei giornalisti che – sempre più spesso – si trovano a dover affrontare il difficile mondo del giornalismo digitale, in cui non sempre è la professionalità a far da padrone.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanTech

Leggi anche

Commenta via Facebook