di Michele Iacovone in

Facebook, penalizzazioni per chi condivide troppe fake news


 

Facebook torna a modificare il suo algoritmo, questa volta allo scopo di combattere le fake news: ecco cosa cambierà

Facebook, penalizzazioni per chi condivide troppo

Facebook cambia nuovamente algoritmo del News Feed e questa volta lo scopo è quello di combattere il fenomeno delle fake news. L’iniziativa non riguarda, però, pagine, finte testate giornalistiche che promuovono false notizie e affini, ma coinvolge direttamente l’utenza del famoso social network.

->SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE: URBAN TECH

Il famoso social network cambia tattica contro le fake news e questa volta a essere colpiti saranno proprio tutti quegli utenti che condividono in larga misure notizie false e bufale dalle loro bacheche. Nello specifico, il target riguarderà tutti coloro che condivideranno almeno 50 notizie al giorno: tutto questo, ovviamente, riguarda le condivisioni a link esterni e non gli aggiornamenti di stato, le immagini, i video o i post. Le cose personali, dunque, non conteranno. Facebook, in questo modo, ‘penserà’, che gli utenti stiano condividendo bufale e fake news.

Quegli utenti che per il social network si comporteranno quindi da bot, saranno penalizzati. I contenuti da loro condivisi non verranno spinti in alto e non otterranno le stesse visualizzazioni degli altri. Questo tipo di contenuti, secondo il social network, sono assimilabili al click-bait, ovvero titoli esca che servono ad attirare visitatori. Di contro, le modifiche, non penalizzeranno in alcun modo gli editori e anche le pagine che condividono spesso notizie, non verranno toccate dall’algoritmo. Il target è quindi l’utenza che condivide link esterni in modo continuativo e reiterato.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanTech

Leggi anche

Commenta via Facebook