in

Favia candidato nella Lista di Ingroia

Giovanni Favia, l’ex attivista del Movimento 5 Stelle espulso per incomprensioni con Grillo e Casaleggio, potrebbe candidarsi con la lista Rivoluzione Civile di Antonio Ingroia. Il condizionale è d’obbligo, perchè il diretto interessato non ha ancora confermato la decisione, anche se per tutto il giorno si è parlato della sua candidatura con il movimento guidato dal magistrato siciliano.

Favia, molto popolare anche dopo la cacciata dal movimento di Grillo, potrebbe rappresentare se eletto in Parlamento proprio il “trait d’union” con gli esponenti più a sinistra che saranno eletti nelle fila del Movimento 5 Stelle.  La “chiamata” a Favia è arrivata direttamente da Ingroia  che, dopo le voci incontrollate che davano la candidatura come cosa già fatta, ha scritto all’ex grillino una lettera aperta sul sito di Rivoluzione Civile.

Giovanni Favia candidato con Ingroia

La lettera inizia con una mezza negazione “Non ho alcuna intenzione di fare campagne acquisti, non sarebbe nel mio stile, né tanto meno operazioni di mero tornaconto elettorale a danno di altre forze politiche a noi vicine” ma poi Ingroia manifesta tutto il suo apprezzamento per il giovane consigliere: “E’ indubbio, come riconosciuto dallo stesso Grillo, che Favia sia un giovane e ottimo consigliere regionale”.

Quindi l’invito: “stiamo per chiudere le liste e il tempo degli indugi è finito, ci vuole il coraggio di un passo avanti; c’è infatti ancora tanto lavoro da fare e tanta strada da percorrere, guardare al passato non aiuta.”. Insomma, nulla contro Grillo e i 5 Stelle ma vieni con noi. Ma Favia nicchia e rinvia tutto a domani con un tweet.

 

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Social media marketing Twitter

Gli errori dei politici italiani (con la @) su Twitter

Ludovico Einaudi conquista tutti