in

Federica Pellegrini nuoto Rio 2016 calcolo ciclo sbagliato: “Ecco perchè ho perso alle Olimpiadi”

Federica Pellegrini si confessa e fa mea culpa a quasi sei mesi di distanza dal flop in vasca a Rio 2016; la campionessa di nuoto torna sul fallimento alle Olimpiadi, imputando il mancato successo al calcolo sbagliato del ciclo, troppo vicino alla gara: questo avrebbe influito in modo decisivo sulla forma fisica di Federica Pellegrini che così non ha potuto esprimersi al meglio in vasca.

La campionessa di nuoto ha analizzato la sconfitta alle Olimpiadi in una intervista rilasciata al Corriere della Sera, in cui ha spiegato come il calcolo sbagliato del ciclo abbia influito negativamente sulla sua prestazione: “Mi sono ascoltata dentro a lungo, ho parlato con Matteo Giunta e alla fine abbiamo capito che la causa è stata la vicinanza al ciclo. L’ho calcolato malissimo, e mi sono trovata a gareggiare nel momento per me peggiore fisicamente: mi sentivo come su un’altalena, con cali e stanchezze repentine.”

La Divina però è chiara e non vuole che questa confessione sia vista come una scusa per il mancato risultato alle Olimpiadi: “In finale ero completamente un’altra persona rispetto al giorno prima. Ma non mi attacco a scuse: è un aspetto che ho sottovalutato. Non ammetto però più che possa venirmi affibbiato il solito problema mentale.”

 

Blue Monday 2017 significato di una bufala spacciata per scientifica da anni

Samsung Galaxy S8 rumors: caratteristiche, scheda tecnica e nuova data di uscita. Presentazione MWC saltata