in

Fermare il Declino: Zingales si dimette per una falsa dichiarazione di Giannino

Un vero fulmine a ciel sereno per la formazione “FARE per Fermare il Declino”, la grande novità di queste elezioni, in rapida ascesa grazie al carisma di Oscar Giannino, e all’efficacia televisiva dei due professori “americani” Michele Boldrin e Luigi Zingales.

Proprio Luigi Zingales ha annunciato, dal proprio profilo Facebook, le sue dimissioni dal movimento: il motivo, il fatto che Oscar Giannino, candidato leader del Movimento, avrebbe dichiarato in un’intervista pubblica, di aver conseguito una laurea presso l’Università in cui insegna proprio Zingales, e che questa attestazione fosse contenuta anche nel CV, ora rimosso, di Giannino sul sito dell’Istituto Bruno Leoni, maggiore think thank liberale italiano.

Secondo Zingales, un partito che fa della trasparenza e della meritocrazia le sue parole d’ordine, non dovrebbe cadere in questi “infortuni”. L’economista conclude dicendo che comunque voterà per “FARE”, ma turandosi il naso, senza l’entusiasmo provato fin’ora.

Nato a Molfetta, residente da più di 20 anni a Bergamo, e innamorato follemente di Milano. Laureato in Economia Aziendale, ha una passione smisurata per la pubblicità, che ha trasformato in lavoro, occupandosi di Consulenza di Marketing, Copywriting e "Socialcosi". Altre passioni sono i viaggi, la tecnologia, il calcio, le ragazze (non necessariamente in quest'ordine) e l'automobilismo, per cui è giornalista, telecronista e speaker in pista.

Terremoto oggi in Basilicata, scossa magnitudo 2.4 vicino a Potenza

Ironia dal web: Milan-Barcellona, la difesa dei rossoneri (foto)