in

Ferrari: miglior bilancio di tutti i tempi nel 2012

Conti di bilancio da record, in questo modo chiude 2012 la Ferrari con “i migliori risultati dei suoi 66 anni di storia”, secondo quanto ha riferito l’azienda di Maranello dopo il consiglio di amministrazione che ha esaminato i dati dello scorso esercizio. Tutto ciò dimostra il fatto che il fascino del Cavallino Rampante, evidentemente, batte anche le ristrettezze economiche che caratterizzano questo periodo, confermando che il settore del lusso riesce sempre a tenere meglio degli altri durante una crisi economica, e soprattutto in Paesi come la Cina e gli Usa, che per la casa di Maranello hanno fatto segnare vendite mai raggiunte prima.

Per la casa guidata da Luca di Montezemolo tutti i principali indicatori economici hanno superato i limiti stabiliti nel 2008 nonostante lo scenario economico mondiale fosse decisamente peggiorato. Le vetture omologate consegnate alla rete sono aumentate del 4,5% rispetto al 2011 a 7.318 unità e il fatturato è cresciuto dell’8% a 2,43 miliardi.

Ferrari Montezemolo

Scorrendo le righe del conto economico, il risultato della gestione ordinaria è aumentato del 12,1% a 350 milioni e l’utile netto ha sfiorato i 244 milioni registrando un +17,8% e con il ros, return on sales, che si conferma al 14,4%, un livello tra i migliori su tutte le aziende del settore del lusso.

Altre notizie positive sono arrivate sul versante del marchio. Secondo Brand Finance, che compila l’annuale classifica sui marchi più importanti, è proprio il Cavallino Rampante quello più forte a livello globale. La top cinque del 2013 vede la Ferrari primeggiare davanti a marchi come Google, Coca-Cola, PwC ed Hermes in una classifica che comprende i primi cinquecento nomi di aziende più noti al mondo.

“E’ sempre un piacere essere in vetta ad una classifica e lo è ancora di più quando la concorrenza è rappresentata dalle aziende più note al mondo, a testimonianza che l’Italia, anche in un momento economico così difficile, è in grado di presentare realtà d’eccellenza”, ha commentato Montezemolo. In vetta alla classifica primeggia ancora la Apple di Steve Jobs.

Written by mbarbie1970

42 anni, Contabile d'Azienda, convivente, un figlio, dal 1990 nel settore commercio; dal 1995 settore industriale; freelance publishing, gestore ed amministratore del sito notiziemercatimondiali.com.
Appassionato esperto di borse e mercati finanziari, azioni, opzioni e futures.

Milano Fashion Week 2013: programma fino al 26 febbraio

Lettera rimborso Imu: Berlusconi la manda anche ai morti