di Sabina Schiavon in , ,

Festa del gatto 2017: 5 curiosità sui “campioni di fusa” e sulla giornata a loro dedicata



 

Oggi, venerdì 17 febbraio, è la festa del gatto 2017: ecco allora 5 curiosità sui nostri amici pelosi e sulla giornata a loro dedicata

Si celebra oggi la festa del gatto 2017, una giornata interamente dedicata ai nostri amici pelosi e campioni di fusa. In questo articolo abbiamo allora raccolto cinque curiosità sui felini domestici ma anche sulla giornata istituita per festeggiarli.

=> IL PIANETA NOVE, NIBIRU E GLI ASTEROIDI… LE ULTIME DALLO SPAZIO DELLE BUFALE

Cari padroni, quest’oggi vi toccherà una razione extra di coccole e crocchette al formaggio… Il 17 febbraio è la giornata del gatto e non potrete esimervi dal festeggiare il vostro coinquilino peloso e “ronfante”. Ebbene sì, inutile dire che vivere come un gatto è un po’ come avere un inquilino – a tratti pretenzioso ma comunque simpatico – tra le mura di casa. In occasione della festa del gatto 2017, quindi, abbiamo raccolto cinque curiosità sui felini domestici ma anche su questa giornata a loro dedicata.

  1. Come mai proprio il 17 febbraio? Il numero “17” così come il mese di febbraio hanno moltissimi legati con i nostri felini domestici. In particolare, in numero romano il “17” si scrive XVII, anagramma del quale è VIXI: in passato, questo veniva legato alla questione delle famose “sette vite” dei gatti. Inoltre, il mese di febbraio è stato spesso considerato il “mese dei gatti e delle streghe”;
  2. Non solo il “17”: anche l’oroscopo ha la sua importanza: la scelta di istituire la festa del gatto proprio nel mese di febbraio ricade anche nell’astrologia. E’ infatti il periodo dei nati sotto il segno dell’Acquario, spiriti liberi e anticonformisti… Chi meglio dei gatti incarna queste caratteristiche?
  3. Star del cinema: così come i cani, anche alcuni gatti sono diventate vere e proprie star del grande schermo. Chi non ricorda il gatto rosso di “Colazione da Tiffany”?
  4. Gatti e letteratura: il felino domestico, probabilmente a causa del suo strano modo di approcciarsi agli umani, è stato spesso d’ispirazione per molti letterati. Tra questi ricordiamo Baudelaire, Pessoa o Neruda;
  5. E le fusa? Così come alcuni dei grandi felini – tra cui i leoni – anche i gatti fanno le fusa, una sorta di ronzio più o meno rumoroso ma dai molteplici benefici. Oltre ad esprimere piacere, infatti, le fusa sembrano essere uno strumento utile al miglioramento della densità minerale ossea nonchè alla guarigione in caso di infortuni. Di questi benefici ne risente anche l’uomo.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...