di Stefano Pantano in , ,

Formula 1, test terminati ora si fa sul serio: 5 cose da sapere sul Mondiale che sta per iniziare


 

Terminati i test di Formula 1 è il momento di pensare al primo Gran Premio: ecco tutto quello che c’è da sapere prima di partire per l’Australia

Formula 1 GP Messico streaming gratis

Il tempo dei test è finito: la nuova stagione di Formula 1 sta per iniziare. Con la sessione pomeridiana si è conclusa la 4 giorni di Montmelò che, come sempre succede, ha dato indicazioni contrastanti e di difficile interpretazione. Dopo aver seguito con attenzione le sessioni di prove, proviamo a capire cosa ci attenderà tra due settimane, quando prenderà il via il weekend di gara in Australia.

VETTEL-FERRARI: Il binomio Sebastian VettelFerrari sembra ancora essere più forte e in cerca di vittorie, ora che la SF-16 H ha dimostrato di essere una macchina decisamente più veloce rispetto al vecchio modello. In questi giorni Vettel ha fatto registrare una serie di ottimi tempi, ultimo l’1’22’858 di questa mattina con le mescole supersoft. Altrettanto positiva la simulazione di gara del pomeriggio, in cui forse la Ferrari ha dato l’impressione di nascondersi un po’. HAMILTON: Il pilota inglese, campione del mondo in carica, è ancora il favorito per la vittoria finale. In questi test, con la sua Mercedes, ha macinato chilometri su chilometri per provare l’affidabilità della nuova Freccia d’Argento. Piccolo campanello d’allarme un problema alla trasmissione questa mattina, anche se Hamilton ha rassicurato tutti dicendo che sia lui che la sua Mercedes sono in ottima forma. Confermato anche dai 300 km percorsi da Nico Rosberg nel pomeriggio.

RAIKKONEN: La seconda guida Ferrari ha iniziato con il piede giusto la stagione. Ciliegina sulla torta il miglior tempo nella sessione pomeridiana di ieri, Kimi ha tanta voglia di dimostrare che a Maranello hanno fatto bene a puntare ancora su di lui. GLI ALTRI: Sorridono Alonso e Button, la Honda sembra aver finalmente come fare una power unit all’altezza, bene anche la Toro Rosso e la Force India, la Red Bull è invece un’incognita. QUALIFICHE: Finalmente è stato approvato il nuovo format delle qualifiche. Dopo un estenuante tira e molla, il Consiglio Mondiale della Fia l’ha reso ufficiale e partirà già dalla prima gara. In breve: la Q1 sarà di 16 minuti, dopo 7 minuti la macchina più lenta verrà tagliata e così via per ogni 90 secondi per 7 volte. La Q2 durerà 15 minuti e il primo pilota sarà eliminato dopo 6 minuti, poi di nuovo l’eliminazione di una vettura ogni 90 secondi, finché non rimangono in 8. Nei 14 minuti della Q3 dopo 5 minuti ci sarà la prima eliminazioni, finché resteranno gli ultimi due a giocarsi la pole position nell’ultimo minuto e mezzo.

Ora, che la Formula 1 abbia bisogno di un cambio è evidente. Ma, come sostenuto da Sebastian Vettel cambiare a due settimane dal via non fa che generare caos, oltre che essere sintomo di disorganizzazione. D’altronde se il patron del giocattolo afferma che non spenderebbe neanche un euro per assistere a un Gran Premio di Formula 1 qualcosa che non va c’è davvero. Comunque sia, i semafori stanno per accendersi e la nuova stagione di Formula 1 è pronta a scattare…

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanCalcio

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALI