in

Foto delle schede elettorali su Facebook: è boom ma è un reato

Un gesto liberatorio: è infatti la maggior parte dei voti appartengono alle “liste” più antisistema. Stiamo parlando delle schede elettorali fotografate e pubblicate su Facebook, il fenomeno di questa prima giornata elettorale del 2013. Ne stanno girando parecchie: dopo un timido avvio, nel pomeriggio si sono moltiplicati gli episodi.

Il fenomeno ha destato l’attenzione di molti osservatori e il quotidiano La Repubblica ha fatto una bella raccolta fotografica con le foto delle schede pubblicate su Facebook. Ricordiamo che fotografare la scheda elettorale è un reato punito con la reclusione.

Perchè sono punite le foto alle schede elettorali votate? Perchè la foto è il mezzo più semplice e diretto per  dimostrare il voto in casi di compravendita e voto di scambio. Al seggio infatti è vietato l’accesso con apparecchi fotografici, inclusi gli smartphone.

Written by Andrea Monaci

46 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, economia e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Elezioni 24 e 25 febbraio: guida al voto

Disegno di legge Nardella Abolizione Finanziamento Pubblico Partiti

Elezioni 2013, affluenza alle 19: ha votato il 46.6%