di Antonio Paviglianiti in

Gasdotto in Puglia, Tar respinge ricorso Regione: gli ulivi saranno espiantati


 

Gasdotto in Puglia, la sentenza del Tar del Lazio boccia il ricorso della Regione e autorizza l’espianto degli ulivi da parte del TAP

Gasdotto in Puglia, è arrivata la decisione del Tar del Lazio in merito al ricorso presentato dal presidente Michele Emiliano della Regione Puglia. Ricorso respinto: niente annullamento delle note del Ministero dell’Ambiente che autorizzava il Tap all’espianto degli ulivi nell’area del cantiere per il gasdotto. Nei giorni scorsi il Tar aveva sospeso l’efficacia della nota, ma ora ha respinto il ricorso.

Leggi anche: 6 punti sul Gasdotto in Puglia

Il comitato No Tap che si oppone alla realizzazione del gasdotto intanto chiama alla mobilitazione già dalle prime ore di domani. L’invito, pubblicato sulla pagina Facebook del comitato, è rivolto in particolare ai 94 sindaci firmatari dell’appello rivolto al Presidente della Repubblica.

“Chiediamo a tutti voi, Primi Cittadini  – si legge nel post – di mobilitarvi già all’alba di Giovedì 20 aprile per essere al fianco della popolazione: alcuni lo hanno già fatto ma non è più tempo di delegare…DOVRETE ESSERCI TUTTI! Non è più tempo di messaggi di solidarietà, non è più tempo di firme né tanto meno di dichiarazioni pubbliche in piazze tornate a vivere: l’unica solidarietà adesso possibile è quella da mettere in atto nei confronti del territorio, una consapevolezza attiva, una responsabilità dalla quale nessuno può né deve sentirsi estraneo».


«Crediamo che i giochi non si chiuderanno facilmente – conclude il comitato – Organizzatevi, come stiamo facendo tutti e tutte noi, determinati e uniti ogni giorno: dividetevi i compiti, unite le forze, fate i turni!.”

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook