in

Gattuso indagato per riciclaggio: cosa rischia l’allenatore del Milan? Ecco le ultimissime

Una catena di aziende per riciclare denaro. Un elenco di prestanome per fare in modo che le società non fossero riconducibili al vero titolare di fatto, Pasquale Motta, 44 anni, imprenditore legato secondo gli investigatori alla ‘ndrangheta anche se a suo carico non risultano affiliazioni con alcuna delle famiglie che compongono le “locali” piemontesi. Il suo nome, però compare spesso assieme a quelli coinvolti nelle grosse inchieste sulla criminalità organizzata calabrese insediatasi in Piemonte, come “Minotauro” o “San Michele”. Tra i presunti prestanome compare un personaggio importante: Rino Gattuso. L’allenatore del Milan è infatti indagato con l’accusa trasferimento fraudolento di valori.

Leggi anche: Tutte le news con UrbanPost

Gattuso indagato per riciclaggio: il suo ruolo secondo gli inquirenti

“Ringhio”, secondo i pm, era socio al 35 per cento di una società in realtà riconducibile a Motta. L’azienda è la Tre Olmi Srl di Gallarate, specializzata nella produzione di salumi e insaccati, ormai fallita, la cui sede amministrativa era stata spostata ad Orbassano, alle porte di Torino, dove Motta aveva il suo quartier generale. L’allenatore del Milan sarebbe stato coinvolto tra il novembre 2011 e il dicembre 2013. La Tre Olmi di cui Gattuso era socio, infatti, era fallita nel maggio 2014 e in tutti i suoi anni di attività, come aveva spiegato agli investigatori il curatore fallimentare, “non aveva mai consegnato i bilanci”.

Gattuso indagato per riciclaggio: “Atto dovuto”

Gattuso, in una nota, ha respinto ogni addebito sull’inchiesta di Ivrea. E ha precisato che il documento ricevuto dai pm di Ivrea “è un atto dovuto per la sua posizione di ex socio di una società sulla quale si è attenzionata l’attività di indagine”. Aggiungendo poi che “l’indagine verte su un soggetto che solo indirettamente risulta essere collegato a quella società”, da cui lui stesso è uscito “dopo un breve periodo” e nella quale “non ha mai ricoperto alcun ruolo operativo, possedendo esclusivamente una quota del capitale sociale”.

Pier Carlo Padoan ministro dell'Economia firma per Opzione Donna

Decreto Dignità testo modificato: la ricostruzione di quanto accaduto, c’è chi urla al complotto

Ultimi sondaggi elettorali, SWG: percentuali dei partiti se si votasse oggi 9 maggio 2018

Cosa prevede il Decreto Dignità e quali sono le novità per il mondo del lavoro