in

Genova topo morto nell’insalata in busta: coniugi sottoposti a cura antibiotica

Genova: topo nell’insalata. A fare la macabra scoperta una coppia, costretta a sottoporsi ad una terapia antibiotica. Il fatto increscioso ha visto protagonisti due coniugi che stavano preparando un piatto di insalata verde di quelle in busta che si acquistano già confezionate e pronte al consumo. Peccato che quando il sacchetto di plastica che la conteneva è stato aperto, tra le foglie di insalata c’era un topo morto. E’ successo a Genova e i due si sono rivolti subito all’Asl che sta analizzando il contenuto del sacchetto; l’animale morto è stato inviato all’Arpal per tutti gli accertamenti del caso. A scopo precauzionale adesso la coppia dovrà sottoporsi a una cura antibiotica al fine di scongiurare l’eventualità di una malattia. Si è appreso che il prodotto in questione sia stato imbustato e sigillato da un’azienda nel Bergamasco.
Genova, coppia trova topo all'interno della busta dell'insalata

Moglie e marito avevano fatto la spesa qualche giorno fa in un supermercato della zona in cui risiedono, nel ponente genovese. Tra gli acquisti c’era il sacchetto di verdura incriminato. I due maneggiandolo in negozio e a casa, però, non si erano accorti del contenuto dello stesso. Hanno consumato una parte della insalata, la parte restante e il topo morto sono rimasti nel sacchetto. Solo dopo aver mangiato hanno fatto il macabro ritrovamento. Si sono accorti dell’animale morto nella giornata di ieri, 13 aprile, e si sono rivolti subito al loro medico di base e all’Asl. “Abbiamo ricevuto le due persone, ci hanno portato la busta dell’insalata con il topo ritrovato all’interno. Abbiamo così attivato le procedure del caso”, ha fatto sapere direttore sanitario della Asl 3 al Secolo XIX.  Per precauzione, entrambi, sono stati sottoposti a una profilassi di antibiotici.

La Asl genovese sta analizzando il contenuto del sacchetto mentre il topo è stata inviato ai laboratori dell’Arpal per le analisi del caso; il supermercato dove è stata acquistata l’insalata – è emerso dai primi accertamenti – non aveva più buste dello stesso lotto, ma si è comunque deciso  di ritirare dagli scaffali tutte le insalate confezionate ancora in vendita. “Abbiamo avvisato anche gli uffici regionali di competenza. Il prodotto era comunque scaduto, non c’è stato bisogno di diramare un’allerta”, ha concluso Paolo Cavagnaro. La data di scadenza sulla busta è il 13 aprile, giorno in cui la coppia ha fatto l’acquisto.

Davide Maran scomparso, trovato cadavere nel fiume a Lubiana: il pensiero va allo studente centese

Isabella Biagini ischemia

Isabella Biagini è morta: l’attrice aveva 74 anni