di Antonio Paviglianiti in

George Michael album: dopo la sua morte impennata nelle vendite



 

George Michael torna a far parlare di sé. Motivo? Dopo la sua morte le vendite dei suoi album e dei suoi singoli hanno subito un’impennata vertiginosa…

george michael morte

Morire, forse, fa bene. Almeno, alle volte viene questo da pensare vedendo i dati delle vendite degli album post-morte. George Michael non fa eccezione considerato che, secondo la rivista inglese The Guardian, le vendite sarebbero aumentate di circa il 2,67%. Infatti, l’ex frontman dei Wham aveva fatto registrare, prima della sua morte, 17.000 copie complessive di vendite dei suoi album e delle sue canzoni. Ma i dati del 29 dicembre 2016 sarebbero leggermente diversi: come si legge sul The Guardian, infatti, le vendite sarebbero salite a 477.000 copie complessive.

—> GEORGE MICHAEL SI È TOLTO LA VITA? 

Sarebbero ben 429.000 i singoli venduti di George Michael dopo la sua morte mentre gli album si fermerebbero a circa 48.000. Un dato che fa riflettere: perché i musicisti vengono apprezzati sempre dopo morte? È accaduto anche lo scorso anno con David Bowie, il cui anniversario di morte ricade proprio in questi giorni, così come in passato con Prince e tantissimi altri artisti.

—> GEORGE MICHAEL CANZONI: COSA DOBBIAMO SAPERE

E ancora, secondo la classifica Billboard 200, ovvero la classifica dei dischi più venduti negli Stati Uniti, possiamo evidenziare come siano tornati a presenziare album come Faith e Make It Big.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanSpettacolo

Leggi anche

Commenta via Facebook

I nostri Quiz

Speciale Venezia 2015