in

Giornalisti candidati alle elezioni, arriva anche Minzolini

La lista si allunga e di sicuro loro sono la categoria che in quest’ultimo periodo sta facendo discutere, i giornalisti. La lista dei candidati alle prossime elezioni si è fatta lunga, si parte da Oscar Giannino fino ad arrivare ad Augusto Minzolini.

L’ex direttorissimo del Tg1 sarà candidato in Liguria come senatore nelle liste del Pdl, per Minzolini fino a poco tempo fa le indiscrezioni parlavano di un suo futuro a Mediaset o a Canale5 come conduttore di un programma d’approfondimento in seconda serata o al Tg5 come direttore, invece con buona pace dei giornalisti di Mediaset l’ex direttorissimo scende-sale  in politica di fatto lasciando la Rai, dove più di sei mesi ricopre l’incarico di responsabile ai corrispondenti esteri, incarico che non l’ha soddisfatto, e di fatto rinuncia alla causa di reintegro alla direzione del Tg1.

Minzolini è soltanto l’ultimo di una lunga lista, in questa campagna elettorale in tanti si sono candidati, tra i nomi più noti ci sono quelli di: Oscar Giannino leader e candidato di Fare per fermare il declino, Corradino Mineo capolista al Senato per il PD, Mario Sechi candidato nelle liste di Monti, Sandro Ruotolo candidato alla Presidenza della Regione Lazio per Rivoluzione civile, Massimo Mucchetti candidato con il PD.

Quasi una moda dell’ultimo periodo che il direttore del Tg La7 Enrico Mentana ha commentato su Twitter: «Cari Minzolini, Ruotolo, Mineo, Mucchetti, Giannino, Sechi. Del giornalismo si diceva “sempre meglio che lavorare”. Della vostra scelta, pure»

Oscar Giannino

Insomma la candidatura dei giornalisti in politica è semplice voglia di dare un contributo per il paese o i partiti sono arrivati hanno raschiato troppo il loro barile che vanno a raschiare quello dei giornalisti? Non è la prima volta, già giornalisti che sono entrati in politica ce ne sono stati e poi sono tornati a fare i giornalisti, vedi Santoro, Gruber, Sassoli, Badaloni, Marrazzo e molti altri.

D’altronde hanno un vantaggio, che sanno usare i mezzi d’informazione visto che ci hanno lavorato, Marco Travaglio a Tv Talk nel maggio 2012 parlò di questa situazione e affermo che è come se uno che di mestiere commenta le gare di cavalli agli ippodromi a un certo punto decidesse di fare il cavallo.

Minzolini potrebbe anche essere l’ultimo di questa lunga lista di giornalisti prestati (o passati) alla politica, tanto alla fine le sue idee le sapevamo già guardando il Tg1 durante la sua direzione, staremo a vedere se ci saranno altre sorprese. Dai giornalisti intendo.

Written by Tommaso Tiepolo

Nato a Mirano (VE), classe 1993.

Blogger, studente, atleta, fotografo e sbandieratore. Appassionato di televisione, un piccolo curriculum che va da: analista del programma RAI Tv Talk, stagista a Rete Veneta come montatore e cineoperatore, autore per il sito Fanpage e adesso blogger per Urban Post.

Ogni tanto bazzica per Rai2 a L'ultima parola, dove partecipa all'anteprima web e in trasmissione come pubblico; non solo preferisce andare come semplice spettatore a Quelli che trasmissione preferita da quando a condurla c'è Victoria Cabello.

Il suo sogno? Fare la televisione!

bambina palestinese Merkel

Germania: dura sconfitta elettorale per la cancelliera Angela Merkel

Una firma contro le tasse: l’iniziativa del Tea Party Italia