in ,

Gli Italiani al volante i peggiori d’Europa, lo rivela un sondaggio Ipsos

Gli italiani sono dei cattivi guidatori, i peggiori d’Europa. A rivelarlo un sondaggio Ipsos commissionato dalla fondazione francese “Vinci Autoroutes”, società delle autostrade transalpine.italiani al volante

Sono state intervistate ben 7000 persone appartenenti a sette Paesi dell’Unione Europea. Ciò che ne è emerso non fa certo onore al popolo italiano. Gli italiani, infatti, sarebbero i primi nella classifica dei peggior guidatori d’Europa, seguiti da spagnoli e francesi. Uno dei difetti maggiormente riscontrati è la poca sopportazione dimostrata nel rispetto dei limiti di velocità, come gli autovelox d’Italia registrano. Non solo, sembrerebbe molto diffuso anche il ‘parcheggio selvaggio’, magari in doppia o tripla fila, in aree non deputate alla sosta. Non ultime in ordine di gravità le manovre azzardate. Il sondaggio riconosce l’eccellenza, quanto a rispetto delle norme stradali, agli svedesi seguiti da tedeschi, inglesi e belgi. Ligi nel rispetto del codice della strada.

Il dato emerso da questo sondaggio, di cui non possiamo certo andar fieri, va ad avallare il risultato di un altro recente studio realizzato nell’ambito del progetto europeo multicentrico Druid (Driving under the Influence of Drugs, Alcohol and Medicines), secondo il quale il nostro Paese ha raggiunto un altro primato negativo, in ambito di condotta al volante: la percentuale maggiore, in Europa, di guidatori trovati positivi all’alcoltest. L’Italia, quindi, domina anche questa triste classifica, seguita da Belgio, Polonia e Spagna, con la media di 8,5 persone positive su 100. Vizietti e cattive abitudini connotano l’italiano medio, dunque, come quella di ‘trafficare’ con lo smartphone, telefonando e ‘messaggiando’ durante la guida.

salsa corso Bologna

Vibrazioni Cubane, a Bologna il primo corso di ballo in Lingua dei Segni

Milano Fashion Week: il reportage di Margherita Zanatta