di Andrea Monaci

Gli Stati Uniti assenti da Expo?


 

Tra i padiglioni dell’esposizione universale di Milano non c’è per il momento quello degli Stati Uniti d’America, come quelli di altri 88 stati che non risultano avere aderito alla convenzione di Expo. Cerchiamo di capire perché.

Expo Paesi Partecipanti

Al momento non esiste nessun documento ufficiale che attesti la partecipazione degli Stati Uniti d’America a Expo 2015, l’esposizione universale in programma a Milano tra il 1° maggio ed il 31 ottobre 2015. L’evento, che farà del capoluogo lombardo l’ombelico del mondo per 6 mesi, vede al momento confermata la partecipazione di 107 nazioni ma non quella degli USA.

Una defezione di Washington sarebbe clamorosa, oltre che inopportuna, per l’evento mondiale che si terrà a Milano. A maggio di quest’anno il Segretario di Stato americano Hillary Clinton aveva rassicurato gli organizzatori circa la partecipazione ufficiale statunitense, ma fino ad oggi nulla di concreto ha fatto seguito a quella dichiarazione.

Certo Barack Obama negli ultimi mesi ha avuto ben altro a cui pensare: tra qualche giorno, il 6 novembre, si giocherà la poltrona di Presidente alla Casa Bianca con lo sfidante repubblicano Mitt Romney. Una volta scelto il nuovo Presidente, gli USA usciranno dalla spirale centripeta che caratterizza sempre gli anni elettorali e torneranno ad occuparsi anche della faccende d’oltreoceano.

Rassicurazioni sulla partecipazione americana arrivano anche dalla già confermata presenza di un folto numero di imprese private “a stelle e strisce”, che animeranno parte dei padiglioni aziendali dedicati ai temi del benessere e dell’alimentazione: difficile immaginare una loro presenza slegata da una cornice più istituzionale, con la supervisione dei Dipartimenti del Commercio e dell’Agricoltura. Arriverà, dunque, anche la partecipazione nazionale USA? Noi siamo piuttosto sicuri che andrà così.

(foto: @wikimedia)

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Correlati

Commenta via Facebook

EDITORIALE

wickedin lavoro