in

Gli strani sconti di Carrefour fanno guadagnare lo stato

Un punto percentuale significa ben 4 miliardi di euro che andrebbero reperiti altrove per non uscire dai parametri imposti dalla Comunità Europea.

L’IVA infatti è un vero cruccio per consumatori ed imprese e mentre i politici la usano come arma propagandistica e fanno i calcoli, qualche azienda pensa bene di utilizzare l’argomento come formula di marketing.
Da oggi (fino al 31 Marzo 2013) nei supermercati Carrefour è entrata infatti in vigore una promozione per le persone anziane ed i nuclei familiari consistenti che possono usufruire di uno sconto sull’IVA.

Tale taglio riguarda oltre 4.500 prodotti del reparto “fresco” ed è previsto se si ha più di 65 anni, in questo caso basta mostrare un documento, oppure se si rappresenta una famiglia numerosa con più di 5 membri.
Ed è qui che c’è l’inghippo. Per potere aderire agli sconti ed accedere alla carta Syperfamily, i supermecati richiedono lo stato di famiglia che dimostri che effettivamente i componenti sono cinque. Peccato che tale stato di famiglia non può essere prodotto in carta semplice ma è necessario corredarlo di bollo da 14,62€. Una cifra non banale che finisce tanto per cambiare nelle casse statali.

In parole povere, come pesare sulle famiglie anche quando qualche azienda cerca di allieviare il dolore di questa crisi!

Start Upper ed esperto di imprese tecnologiche, 42 anni, laurea e master ottenuto in Gran Bretagna. Vive a Livorno ma viaggia spesso tra Milano e Torino.

E se continuasse all’infinito?

conte allenatore juventus

Ultimissime Juventus: problemi di formazione contro l’Udinese