in

Gloria Rosboch derubata e strangolata dall’ex alunno: ecco dove sono finiti i suoi 187mila euro

Omicidio Gloria Rosboch ultime notizie: Gabriele Defilippi avrebbe investito in bitcoin i soldi della professoressa. Il denaro dell’insegnante di Castellamonte potrebbe essere stato investito in bitcoin, è l’indiscrezione che trapela in queste ore in merito alla ingente somma di denaro di cui la derubò, con l’inganno, il suo ex alunno. La insegnante 49enne si era invaghita di lui, ed era ingenuamente caduta nella trappola che il diabolico ragazzo – condannato a 30 anni di reclusione per averla uccisa – aveva ordito per defraudarla, promettendole che quei soldi (187mila euro, i risparmi di una vita) sarebbero serviti per finanziare una nuova attività e vita insieme all’estero, un investimento immobiliare in Francia, per l’esattezza.

Leggi anche: Omicidio Gloria Rosboch, processo Caterina Abbattista: “Gabriele mi picchiava”

Ebbene, stando all’analisi di alcuni messaggi che Defilippi ha scritto via internet, alcuni dei quali indirizzati alla madre, Caterina Abbattista (sotto processo a Ivrea con le accuse di concorso in omicidio e truffa), i soldi della professoressa Gloria potrebbero essere stati investiti in bitcoin. I messaggi in oggetto erano stati cancellati dai rispettivi computer ma la procura di Ivrea è riuscita a farsi consegnare i messaggi dalle autorità americane, perché memorizzati nelle banche dati dei social network più utilizzati, come Facebook e Google.

Omicidio Gloria Rosboch ultime notizie

I messaggi con la richiesta del denaro relativi alla promessa fasulla dell’investimento erano stati cancellati dopo l’omicidio della professoressa – attirata in auto con una trappola nel primo pomeriggio del 13 gennaio 2016, e su quell’auto guidata da Roberto Obert (complice di Defilippi condannato a 20 anni) strangolata con una sciarpa da Gabriele, seduto dietro di lei nel sedile posteriore –  ma ne è rimasta traccia negli archivi di Facebook e Google. Per questo motivo la procura di Ivrea aveva presentato una rogatoria internazionale e nei giorni scorsi le autorità americane hanno consegnato alla procura parte di quei importantissimi dati, dai quali però sono stati esclusi “per questioni di privacy”, i messaggi personali intercorsi tra madre e figlio. La madre di Gabriele si è sempre dichiarata estranea al delitto ed anche alla truffa ai danni dell’insegnante. La prossima udienza del processo a suo carico avrà luogo il prossimo 22 maggio. 

GLORIA ROSBOCH CHIUSE INDAGINI

Al Bano e Romina Power news: sono diventati nonni per la prima volta, l’annuncio a The Voice of Italy 2018

Governo news trattativa Lega – M5S, Renzi su Facebook: “Adesso mantenete le vostre folli promesse”