in ,

Gorizia trovati resti umani, forse si tratta di una donna scomparsa

Gorizia: trovate oggi, martedì 30 gennaio, ossa appartenenti a uno scheletro umano. A fare la macabra scoperta alcuni operai in una zona di verde pubblico, precisamente nel Parco della Villetta del Corno, a due passi dal centro di Gorizia (Friuli-Venezia Giulia). Accanto ai resti, secondo le prime informazioni riportate dall’Ansa, sarebbero stati rinvenuti anche brandelli di un documento d’identità, di una donna, scomparsa nel 2015.

Questo è un elemento che permetterebbe già di identificare quelle ossa: si avrebbe infatti ragione di ipotizzare che quelle ossa appartenessero ad una persona di 67 anni scomparsa tre anni fa, una donna originaria di Trieste e residente nell’Isontino. Gli operai che si sono imbattuti in quei resti, si è appreso, erano impegnati in un lavoro di bonifica in via Italico Brass.  Hanno notato le parti di scheletro e allertato immediatamente la Polizia, che a sua volta ha avviato indagini per risalire all’identità della persona.

Potrebbe interessarti anche: Delitto Ballestri, la nuova vita in carcere del marito Matteo Cagnoni tra lettere piccanti e la stesura di un romanzo

Tre anni fa, lo si evince dai primi accertamenti, fu presentata una denuncia di scomparsa ai carabinieri di Monfalcone, che ora collaborano alle indagini affidate alla Questura cittadina. Gli investigatori stanno cercandole prove oggettive di ciò che ipotizzano, ovvero che quelle ossa rinvenute appartengano alla donna in questione, nella speranza che gli accertamenti medico-scientifici possano dire di più sulle cause del suo decesso.

Isola dei Famosi 2018

Isola dei Famosi 2018: la rabbia di Francesca Cipriani

omicidio noemi durini

Omicidio Noemi Durini news, padre Lucio accusa: “Fausto ha responsabilità morale del delitto”