in

Governo 2018, Matteo Salvini chiama Luigi Di Maio e promette: “Nostra priorità tagliare vitalizi ai parlamentari”

Come la prenderà Silvio Berlusconi? Mentre il Cavaliere ribadisce la sua volontà di chiudere la porta in faccia al Movimento 5 Stelle, Matteo Salvini – stando a quanto riportato da Ansa – chiama Luigi Di Maio e cerca un accordo Lega – Movimento 5 Stelle per la formazione del Governo 2018. E il leader del Carroccio sembrerebbe intenzionato a far convergere il programma del suo partito con quello pentastellato: “Tagliare vitalizi e spese inutili sarà una nostra priorità”. Inoltre, Matteo Salvini ha come obiettivo un confronto: “Sulle presidenze delle due Camere nel rispetto del voto degli italiani”. Il leader del Carroccio ha chiamato Maurizio Martina e Pietro Grasso sottolineando loro la volontà di rendere operativo il Parlamento il più presto possibile.

Leggi anche: Tutte le news elettorali con UrbanPost

Governo 2018, Salvini mette i paletti: “No a Boschi, Gentiloni e Minniti”

Matteo Salvini è forte della leadership riconosciutagli dal centrodestra: “Ho il mandato della coalizione a sentire gli altri segretari sulle Presidenze delle Camere”. Ma, spiega, “i ragionamenti sugli organismi di garanzia sono slegati da ragionamenti sul governo”. Ragionamenti a cui, tuttavia, il leader del Carroccio non si sottrae: il punto di partenza è un “no a qualsiasi governo che abbia al centro Gentiloni, Boschi, Minniti”. Tutto il resto è possibile per Matteo Salvini che, dopo l’apertura al Movimento 5 Stelle, rischia di mettere a repentaglio la coalizione di centrodestra. 

Governo 2018: in arrivo accordo Lega – Movimento 5 Stelle?

“Non stiamo rivendicando la presidenza del consiglio a prescindere, partiamo dai progetti: chiunque venga al governo con noi deve impegnarsi a cancellare la legge Fornero, a ridurre le tasse al 15%, a rendere l’Italia più federale e meno burocratica. Se ci sono altri suggerimenti a partire da questo presupposto siamo ben contenti di accoglierli”.  Parla così Matteo Salvini che, dunque, apre a un confronto a trecentosessanta gradi di Salvini con il Movimento 5 Stelle.

brianza omicidio suicidio

Giussano omicidio-suicidio: uccide madre e nonna e poi si toglie la vita

Governo 2018, Di Maio e l’accordo con Salvini? Sì, ma a una condizione: “Montecitorio è del M5S”