in

Governo 2018 news, il voto in Molise esalta il centrodestra: “Governo spetta a noi”

Mentre continuano le trattative per il Governo 2018 si segnala la sconfitta dei pentastellati alle regionali in Molise. Dunque, il Movimento 5 Stelle non replica fino in fondo l’onda del 4 marzo e il Molise va al centrodestra, e al suo candidato governatore, Donato Toma. Toma è ormai da ore stabile al 44,22% (64mila 659 voti) contro il 37,87 (55mila 384 consensi) di Andrea Greco, il 33enne avvocato lanciato da Di Maio. Ma un primato resta e forse peserà ancora: il partito fondato da Grillo e Casaleggio, nonostante il calo netto rispetto alla quota record del 45% del 4 marzo, arriva in Molise al 31%, cioè oltre tre volte più di Forza Italia (9,48), quasi 4 volte la misura della Lega (8,26), e del Pd (8,64). Ma nonostante ciò, è proprio il centrodestra a fare la voce grossa.

Leggi anche: Scopri chi è Donato Toma, il Governatore del Molise

Governo 2018 news, il centrodestra esulta per il voto in Molise: “Noi a Palazzo Chigi”

Da Roma, subito Forza Italia tenta di trasferire il significato del voto in Molise su scala nazionale: “Chi rispetta il mandato popolare e resta unito, vince – dice Deborah Bergamini -. Chi tenta di dividere le coalizioni viene penalizzato”. Messaggio per due destinatari, 5Stelle e Lega, e per la loro progettata (e finora non riuscita) alleanza di governo nazionale. Ancora più esplicita Giorgia Meloni che rivendica l’exploit d Fratelli d’Italia, unico partito in crescita rispetto alle politiche: “Il risultato è una indicazione chiara per il Quirinale: gli italiani vogliono un governo di centrodestra con un programma di centrodestra”.

Governo 2018 news, il governatore del Molise: “Io penso alla mia Regione”

“Incidenze su Roma? Noi non abbiamo ricette – dice il vincitore, Donato Toma – ma certamente abbiamo una ricetta per governare il Molise, lo faremo senza incertezze, dando stabilità”, riconoscendo il vantaggio di una legge elettorale – nuova di zecca, varata dalla giunta uscente di centrosinistra guidata da Paolo Frattura – senza voto disgiunto, un sistema proporzionale a turno unico che assegna un premio di maggioranza del 60% secco a chi porta a casa un voto in più. “Le prime mosse? Subito la ricognizione della situazione debitoria della Regione Molise per accelerare i pagamenti alle imprese e avviare quella semplificazione di cui il territorio ha bisogno per ripartire”.

Chi è Donato Toma, il nuovo Governatore del Molise: biografia e carriera politica

Crisi del debito italiano e rallentamento del Pil nell'Eurozona: lo scenario apocalittico di Schroeders

Governo 2018 news, Salvini a Mattarella: “In 7 giorni facciamo l’esecutivo se seguiamo queste tre indicazioni”