in

Governo 2018 nomina cariche Camera e Senato: il M5S esulta, abolizione vitalizi a un passo (ELENCO)

Con la nomina delle cariche elettive alla Camera, dunque Palazzo Montecitorio, il Governo 2018 continua a prendere forma. Felicità da parte del Movimento 5 Stelle e, nello specifico, Luigi Di Maio che al termine delle nomine ha così commentato: “Riccardo Fraccaro e Maria Edera Spadoni sono appena stati eletti rispettivamente Questore e Vicepresidente della Camera dei Deputati. È una grande gioia per me e per tutto il MoVimento 5 Stelle. In bocca al lupo e buon lavoro”, afferma su Twitter e pubblica una foto che lo ritrae con i due nuovi componenti dell’Ufficio di Presidenza della Camera. E conversando con i cronisti, aggiunge Luigi Di Maio: “Con Fico alla presidenza e Fraccaro questore per i vitalizi non c’è più scampo!”.

 Leggi anche: Tutte le news sul Governo 2018 con UrbanPost

Governo 2018 nomina cariche Camera: l’elenco completo

Governo 2018, quali sono le nomine per la Camera che avrà come presidente il pentastellato Roberto Fico? I vicepresidenti sono: Mara Carfagna (Fi), Maria Edera Spadoni (M5S), Lorenzo Fontana (Lega) e Ettore Rosato (Pd). I questori sono Riccardo Fraccaro (M5S), Gregorio Fontana (Fi) ed Edmondo Cirielli (Fdi). Sono stati eletti segretari: Francesco Scoma (Fi), Silvana Comaroli (Lega), Marzio Liuni, (Lega), Raffaele Volpi (Lega), Azzurra Cancelleri (M5S), Mirella Liuzzi (M5S), Vincenzo Spadafora (M5S), Carlo Sibilia (M5S). La vicepresidente più votata è stata Mara Carfagna, che ha incassato 259 voti; il questore anziano sarà Riccardo Fraccaro con 269 voti. Giacché non è stato eletto nessun componente del gruppo Misto, come prescrive il regolamento sarà necessaria una nuova votazione suppletiva per eleggere un deputato segretario, già in calendario per martedì 3 aprile alle 14.

Governo 2018 nomina cariche Senato: l’elenco completo

Nella giornata di mercoledì, invece, la formazione del Governo 2018 aveva visto la nomina delle cariche al Senato. L’Aula di Palazzo Madama ha eletto i suoi 4 vicepresidenti: Roberto Calderoli della Lega con 164 voti e Ignazio La Russa per Fratelli d’Italia con 119 voti, Paola Taverna del M5S con 105 e Anna Rossomando del Pd con 63 preferenze. I senatori hanno eletto i tre Questori: Antonio De Poli, per FI, il più votato con 165 preferenze; Paolo Arrigoni, per la Lega, con 130; Laura Bottici in quota M5S con 115. Al Pd non è toccato nessun Questore perché il candidato Gianni Pittella ha ottenuto solo 59 voti. Lucio Malan (FI) ha incassato 3 preferenze, Bergonzoni 1, Calderoli 1, Fedeli 1. Schede bianche 2. Una sola nulla. Bottici e De Poli avevano ricoperto il ruolo di Questore anche nella precedente legislatura. “Una cosa molto grave, mai successa: la maggioranza che ha già eletto i presidenti ha deciso di non dare possibilità di accesso all’opposizione nei ruoli dell’ufficio di presidenza al Senato.” è stato il commento degli esponenti del Partito Democratico.

Inside Out recensione, Inside Out film

Film tv stasera, 30 marzo 2018: Canale 5 propone Inside Out

governo news oggi

Governo 2018, il Movimento 5 Stelle apre alle consultazioni: “Solo il Pd si sottrae”