in

Governo 2018, Salvini a Strasburgo saluta l’Europarlamento: “Ignoreremo il 3%, mai con Renzi”

Matteo Salvini sogna la poltrona di Presidente del Consiglio per il Governo 2018  e saluta l’Europarlamento in una conferenza stampa a Strasburgo. Tutto questo prima di affrontare il vertice con gli alleati della coalizione, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, previsto per questa sera a Palazzo Grazioli. “Ignoreremo il tetto del 3%”, è la dichiarazione di guerra all’Europa sul fronte dei conti pubblici del leader leghista. Salvini, però, ammette: “Sarebbe impossibile un’uscita dell’Italia dall’euro improvvisa e solitaria. L’euro era, è e rimane una moneta sbagliata”, ma “i nostri esperti lavorano a un piano piano B se da Bruxelles arrivassero solo dei no”.

Leggi anche: Tutte le news con UrbanPost

Governo 2018, Salvini dice no ad accordo con Renzi

A Strasburgo Matteo Salvini è chiaro sulle proprie posizioni governative. Il leader della Lega ribadisce il suo rifiuto a un governo con il Pd:Mai nella vita governerò con Renzi, visto che vogliamo fare il contrario di quello che ha fatto lui”. E aggiunge: “Non ho smanie di andare al governo con chiunque, se devo tirar dentro chi e stato bocciato dagli italiani la settimana scorsa assolutamente no”. Assicurando di non volersi sottrarre alle sue responsabilità: “Stiamo lavorando a un programma di governo per i prossimi 5 anni da proporre al Parlamento, non ai partiti ma al parlamento. Su questo programma di governo, se ci sarà una maggioranza, allora mi prenderò l’onore e l’onere di guidare il Paese”.

Governo 2018, Salvini e il capitolo Tasse e Immigrazione

Sui temi economici, Matteo Salvini ribadisce l’intenzione di diminuire le tasse “fino a portarle al 15%”. E come accennato annuncia il proposito di volersene infischiare del rapporto deficit/pil del 3%: “Se lo possiamo rispettare bene, ma se siamo in grado di ignorarlo per fare il bene della nostra gente lo faremo senza particolare preoccupazione, più che allo spread guardiamo ai bimbi che nascono”. Quanto all’immigrazione, il segretario della Lega ribadisce i suoi punti fermi: “Vogliamo politiche più serie sulla immigrazione. Macron sta copiando di brutto il programma di Marine Le Pen, quando dice che per i migranti economici non c’è futuro. Basta andare a Parigi dal campione dell’europeismo, Macron.”

Concorso Guardia di Finanza 2018

Concorso Guardia di Finanza 2018 bando: requisiti, prove scritte, fisiche, orali, scadenza domanda (GUIDA COMPLETA)

quarto grado stilista trovata morta

Morte Carlotta Benusiglio news: in corso riesumazione salma