in

Governo Cottarelli news, tutto rimandato a domani. Nota del M5S chiede passo indietro a Savona (LIVE-BLOGGING)

18:43 – DI MAIO DIRETTA FACEBOOK – “Troviamo un nome diverso da quello di Savona al Tesoro. Lui lo spostiamo in un altro ministero e andiamo al Governo.”

18:08 – COTTARELLI – MATTARELLA: Il premier incaricato, Carlo Cottarelli, ha lasciato il Quirinale al termine di un colloquio informale di mezz’ora con il capo dello Stato. Il presidente del Consiglio incaricato Carlo Cottarelli non tornerà già questa sera al Quirinale per sciogliere la riserva. Al Colle, si è appreso, Mattarella e Cottarelli hanno deciso insieme di non forzare i tempi per un eventuale governo politico.

18 – LA NOTA DEL MOVIMENTO 5 STELLE – Colpo di scena: il m5s chiede il passo indietro di Savona per far ripartire il governo Conte. Lo fa con una nota di Laura Castelli, concordata con Di Maio: “Sono ore cruciali e c’è una situazione di instabilità che rischia di essere pagata dai cittadini e dal Paese. Stupisce che Paolo Savona, persona di grande spessore culturale e sensibilità politica, non abbia ancora maturato la decisione di fare un passo indietro “.

17:20 – GIORGETTI AL QUIRINALE – Secondo quanto si apprende da fonti parlamentari anche il braccio destro di Matteo Salvini, Giancarlo Giorgetti, potrebbe salire a breve al Quirinale per un colloquio informale con il Capo dello Stato.

17:17 – LO SCOOP DI MENTANA – Di Maio al Quirinale. Notizia appena filtrata. Vuol dire due cose: superamento dello strappo grave con Mattarella (dopo l’evocazione della richiesta di impeachment poi ritirata) con probabili scuse, e strada ancora aperta per un governo politico. Restiamo in contatto

15:48 – GOVERNO COTTARELLI – Una decisione verrà presa entro sera. Matteo Salvini e la Lega non voteranno la fiducia ma si asterranno così da poter arrivare tranquillamente al voto nelle date autunnali. Il Movimento 5 Stelle, invece, vuole andare alle elezioni subito. Cottarelli dovrebbe sciogliere la riserva questa sera.

15:25 – IL M5S VOTA SFIDUCIA – Qualora dovesse arrivare un Governo Cottarelli a richiedere la fiducia il Movimento 5 Stelle voterà no. Lo conferma Luigi Di Maio che rivela: “Governo politico o voto”. 

Governo news: «M5S privo di ideologia e visione, Casaleggio ne sarebbe uscito» dice Paolo Becchi

14:56 – LA POSIZIONE DEL PD – Riprende quota l’ipotesi di un governo Cottarelli che traghetti al voto in autunno, il Partito democratico tiene per ora ferma la linea dell’astensione nel voto di fiducia. A quanto confermano diverse fonti parlamentari Dem, il Pd non sarebbe disposto a votare sì da solo nel caso in cui tutti gli altri partiti si astenessero. Ma anche nel caso in cui Fi, Lega e Fdi decidessero di dare un via libera “tecnico” all’esecutivo Cottarelli, i Dem resterebbero sull’astensione.

14:53 – RIUNIONE FORZA ITALIA – Come riportato da TgCom24, è in corso un nuovo vertice dei big di Forza Italia con Silvio Berlusconi a palazzo Grazioli. L’ex premier e lo stato maggiore azzurro stanno ragionando sulle prossime mosse, vista l’evoluzione rapida del quadro politico. Tra l’altro, si discute anche dell’ipotesi di un’astensione ‘tecnica’ al governo Cottarelli, qualora dovesse emergere come posizione comune del centrodestra.

sondaggi elettorali 13 maggio 2018

14:01- GOVERNO POLITICO? – “Un governo politico? Ci abbiamo provato, non ci siamo riusciti”. Lo dice il capogruppo della Lega alla Camera, Giancarlo Giorgetti, a chi gli chiede come debbano essere interpretate le indiscrezioni circa l’attesa del premier incaricato per un governo politico.

13:01 – PAGHERANNO QUESTA SCENEGGIATA – “Luigi Di Maio due giorni fa invitava a mettere una bandiera tricolore ai balconi, oggi si dice disponibile a far partire il governo. Questi qua oggi in Aula al Senato gridavano ‘andiamo a votare’, ma hanno una paura matta perche’ sanno che questa sceneggiata la pagheranno”. Lo dice il senatore Pd Matteo Renzi.

12:57 – RENZI E LE ELEZIONI ANTICIPATE – Se si votasse a luglio “la nostra coalizione avrebbe più voti di quanto si pensa”. L’alleanza M5s-Lega vincerebbe il 90% dei collegi uninominali? “Quella è matematica, poi c’è la politica…”, lo afferma Matteo Renzi.

12:56 – SENATO OPERATIVO, PRIMO VOTO PER RENZI – “Dopo 87 giorni finalmente primo voto al Senato della nuova legislatura. Rischia di essere anche uno degli ultimi.” Lo scrive il senatore Renzi, nonché ex Presidente del Consiglio.


12:40 – RENZI RISPONDE A SALVINI – “Ha detto Salvini che non farà mai un governo con me neanche a pagamento. Matteo, tranquillo: io con te nemmeno gratis”. Lo ha scritto su Twitter il segretario dimissionario del Pd, Matteo Renzi, concludendo il tweet con l’hashtag #neuro.

12:11 – ULTIMATUM DI MAIO – O Governo Conte o si torna alle urne.  “Noi siamo stati responsabili e chiamiamo tutti alla responsabilità – ha detto il capo politico M5S a Montecitorio – Crediamo che il più grande errore sia stato quello di respingere il Governo del cambiamento 48 ore fa. Ora ci sono due strade: o far partire il Governo Conte con una soluzione ragionevole o si va al voto subito”.

«Conte? Un opportunista, faccia chiarezza su Stamina e sul suo conflitto d’interessi»

11:52 – GIORGETTI DICE NO AL GOVERNO LEGA – M5S – E adesso arriva la pietra tombale su un governo giallo-verde da parte di Giorgetti. “Non si poteva tre giorni fa e non vedo come si possa oggi”. Lo dice Giancarlo Giorgetti rispondendo ad una domanda su un possibile governo politico M5s-Lega. “E’ difficile che maturi. Giorgetti premier? Ipotesi fantasiosa…”.

11:48 – LEGA VUOLE ANDARE AL VOTO – “Dal 4 marzo per dare un governo al Paese abbiamo provato tutto, abbiamo rinunciato alle presidenze di Camera e Senato, alla presidenza del Consiglio. Abbiamo provato la strada con il centrodestra e poi con il M5S. A questo punto non ostacoleremo soluzioni rapide per affrontare le emergenze ma ridiamo la parola agli italiani il prima possibile.”

11:35 – L’ANNUNCIO DI COTTARELLI – “In riferimento ad alcune ricostruzioni apparse sulla stampa, in ambienti vicini al presidente del consiglio incaricato Cottarelli si fa osservare: ‘Durante l’attività del Presidente del Consiglio incaricato per la formazione del nuovo Governo sono emerse nuove possibilità per la nascita di un Governo politico. Questa circostanza, anche di fronte alle tensioni sui mercati, lo ha indotto – d’intesa con il Presidente della Repubblica – ad attendere gli eventuali sviluppi.’

11:15 – SALVINI A DI MAIO – “Riapre al voto? Non siamo al mercato.”

10:50 – NO VOTO A LUGLIO – “Spero che si torni al voto prima possibile ma non a fine luglio perché ci sono le sacrosante ferie degli italiani e i lavoratori stagionali”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini.

10:43 – SALVINI A PISA – “Questo è il mio appello: Sergio Mattarella ci dia la data del voto e gli italiani faranno giustizia su quello che è successo”. Lo ha detto il leader della lega Matteo Salvini parlando a Pisa.

10:12 – PAOLA SAVONA RESTA MINISTRO LEGA – “Per noi Savona è il ministro dell’Economia”. Lo ha detto Gian Marco Centinaio (Lega) ad Agorà su RaiTre. “Noi riteniamo che il curriculum del professor Savona sia all’altezza di stare in quella squadra di governo – ha proseguito – ci sembra alquanto poco avveduto il fatto di continuare a ragionare solamente su un nome.”

09:55 – GIORGETTI PREMIER? – L’ipotesi avanzata negli ultimi minuti. Ecco i dettagli!

09:45 – IL TWEET DI CALENDA –  “Il Pd crei Fronte repubblicano con un simbolo diverso e una lista unica . La guida c’è già, si chiama Paolo Gentiloni”

09:30 – Cottarelli torna alla Camera dopo l’incontro con Mattarella.

09:01 – Cottarelli è al Quirinale per incontro formale con il Presidente della Repubblica.

La giornata di oggi, mercoledì 30 maggio, si annuncia cruciale per la soluzione della crisi politica. Potrebbe infatti nascere il governo Cottarelli, a corto però di numeri nelle Camere e destinato a portare il Paese alle urne in autunno o a inizio 2019. Torna in auge la possibilità di un esecutivo politico M5S-Lega, visti i toni meno duri usati martedì da Luigi Di Maio e Matteo Salvini nei confronti di Mattarella. L’ultima ipotesi porta allo scioglimento delle Camere con voto in piena estate, il 29 luglio.

Leggi anche: Le dichiarazioni di Matteo Salvini a diMartedì

Governo Lega – Movimento 5 Stelle?

Le ultime indiscrezioni raccolte vedono il ritorno della possibilità di un “governo politico” M5s-Lega. Ci sarebbe anche stato un incontro tra Di Maio e Salvini per ribadire l’intesa e fare muro al tecnico Cottarelli: si tratterebbe dell’ultimo tentativo per uscire dall’impasse attuale e scongiurare un voto anticipato. I contatti tra le due forze politiche sarebbero costanti e, secondo quanto riferito all’Adnkronos da fonti parlamentari M5s, si starebbe lavorando alla riproposizione dello schema (già sottoposto al Quirinale) che vede il prof. Giuseppe Conte nelle vesti di premier di un governo politico sostenuto da M5S e Lega, ma, ovviamente, senza Paolo Savona all’Economia. Al momento si tratterebbe di una speranza coltivata in casa 5 Stelle e confermata dalle parole di Di Maio a Napoli, che ha frenato sull’impeachment e si è detto pronto a “collaborare col Capo dello Stato” per trovare una soluzione alla crisi.

Elezioni anticipate e voto il 29 luglio 2018

Nella giornata di martedì hanno iniziato a rincorrersi le voci di un precipitare della situazione, di una possibile rinuncia dell’ex commissario alla spending review e di un ritorno alle urne in piena estate, il 29 luglio, corroborate da una propensione al voto immediato manifestata anche dal Pd. “Se c’è l’accordo si può fare – aveva commentato il capogruppo del Pd al Senato Andrea Marcucci . Evidentemente dopo la fiducia deve esserci lo scioglimento delle Camere, se si vuole arrivare al voto entro la fine di luglio” e per gli elettori esteri “il governo può fare un decreto”. Ipotesi avvalorata anche dal leader del M5s. “Voto a luglio? Per me va bene, bisogna votare il prima possibile”, aveva sostenuto Di Maio, parlando con i giornalisti prima di lasciare la Camera.

Andrea Damante e Giulia De Lellis gossip news: la dichiarazione dell’ex tronista fa impazzire i fan

Donna accoltellata dal marito nel Milanese: è gravissima