in

Governo news, Berlusconi e Salvini si schierano contro Di Maio: le dure accuse

La mossa del Movimento 5 Stelle, reo di aver aperto al dialogo con il Partito Democratico e chiuso il forno con la Lega e il centrodestra, non piace a Silvio Berlusconi e Matteo Salvini. Se il primo non ha mai ritrattato sulla propria corrente di pensiero nei confronti dei pentastellati, adesso anche il leader del Carroccio colpisce duro nei confronti di Luigi Di Maio. “Gli italiani sono ostaggio dei litigi del Pd e delle ambizioni di potere dei 5 stelle, alla faccia del voto che ha premiato Lega e centrodestra”, ha detto Matteo Salvini. “Non chiudo la porta in faccia a nessuno – ha però specificato il leader della Lega -, spero che la telenovela tra Renzi e Di Maio non duri troppo e secondo me sarebbe un governo irrispettoso per gli italiani. Quando avranno finito il loro amoreggiamento, se gli andasse male come io penso, io ci sono”.

Leggi anche: Le parole di Di Maio dopo l’incontro con Fico

Governo news, Berlusconi rispedisce al mittente le accuse di Di Maio sul conflitto degli interessi

Nuovo scontro a distanza tra Di Maio e Berlusconi. “Bisogna mettere mano a questo continuo conflitto di interesse che c’è in Italia. Penso ad esempio al fatto che Berlusconi usando le sue tv continua a mandare velate minacce a Salvini”, ha detto Luigi Di Maio al termine del colloquio con il Presidente Fico. “Ha detto così? E’ una cosa molto grave perché non c’è possibilità commerciale” che Mediasetpossa prendere partito per qualcuno perché eliminerebbe dalla sua audience gli altri”, ha replicato il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. “Mi lamento come sia sempre con tutti e un po’ meno con noi, per non essere televisione partigiana”, ha aggiunto riferendosi a Mediaset.

Governo news, Berlusconi attacca: “Di Maio ragazzino”

“Il linguaggio di Di Maio è preoccupante – ha detto ancora il leader di Forza Italia -, si vuole toccare un avversario politico nella sua attività privata e sul patrimonio, da esproprio proletario da anni 70, è un pericolo per la democrazia e la libertà”. Poi in serata Berlusconi rincara la dose: “Un grande grande lavoro da fare è riorganizzare tutto ciò che è pubblico in Italia”, ma “non lo può certo fare un ragazzino che ha trent’anni, non ha mai lavorato e non è neanche mai riuscito a laurearsi“, ha detto durante un incontro con i cittadini al Teatro Palamostre di Udine.

Accordo Corea del Sud e Corea del Nord: storica stretta di mano tra i due leader

Governo news: Toninelli vuole Di Maio premier, Orlando vuole superare i contrasti del Pd