in

Governo news, Di Maio prima attacca la Lega per i guai finanziari, poi a Porta a Porta: “Andiamo al voto”

La formazione del Governo 2018 passa anche dalla Direzione Pd in programma oggi. Ma ormai, per il Movimento 5 Stelle, la misura è colma: Luigi Di Maio, ospite negli studi di Porta a Porta, intervistato da Bruno Vespa non si nasconde e presenta la sua “teoria” degli ultimi 55 giorni di politica. Secondo il capo politico pentastellato, infatti, il Movimento 5 Stelle è stato aggirato da Renzi, Berlusconi e Salvini con questi già concordi su come andare insieme a Palazzo Chigi. “Se Berlusconi avesse avuto i voti per fare il governo con Renzi avrebbe mollato Salvini dopo due minuti altro che 50 giorni!” – dichiara a Porta a Porta un agguerrito Di Maio –  “In questi 55 giorni i bugiardi Renzi e Berlusconi si sono sempre sentiti – assicura – ma la verità è che anche Renzi e Salvini si sentivano. Se l’obiettivo era fare un governo Salvini-Berlusconi-Renzi dovevano dirlo subito. Salvini lo dica: se vuole andare al voto non è vero quello che sto dicendo ma se non vogliono andare al voto lo devono dire a tutti gli italiani”.

Leggi anche: Oggi Direzione Pd, polveriera in arrivo…

Governo news, Di Maio sul Blog delle Stelle: “Lega, niente voto per guai finanziari”

In un post sul blog delle Stelle, l’attacco più duro. Di Maio allude ai problemi finanziari della Lega, a prestiti e fideiussioni del passato. “Noi non abbiamo alcun problema a tornare al voto perché ci sostengono i cittadini con le piccole donazioni. Altri invece si oppongono perché, tra prestiti e fideiussioni, magari hanno qualche problemino con i soldi. Ma l’Italia non può rimanere bloccata per i guai finanziari di un partito”. E ancora, Di Maio su Twitter scrive: “Non è possibile nessun governo del cambiamento con Berlusconi e il centrodestra. Salvini ha cambiato idea e si è piegato a lui solo per le poltrone. Si torni subito al voto!”. E posta una dichiarazione del leader leghista del 2012 in cui Salvini diceva “no a possibili assi tra Carroccio e il Cavaliere”, “nessun leghista è disposto a puntare ancora su un’alleanza con Berlusconi”.

Governo news, Di Maio vuole andare al voto

A Porta a Porta non cambia la strategia di Luigi Di Maio che, adesso, vuole andare solo al voto.  “Oggi la mia intenzione, l’intenzione del Movimento, è quella di andare a votare”, ribadisce Di Maio. Riferendosi ai colloqui con Mattarella assicura: “Sono sempre stato sincero con il Quirinale. Il Movimento si è spinto al punto del contratto, oltre quel punto non si può andare”. Di governi tecnici o di scopo o del presidente non se ne parla neanche, in casa M5S. Perché “tirare a campare un altro anno sarebbe un dramma”.

Governo news, oggi direzione Pd: prevista una polveriera, Renzi contro tutti

Ultimi sondaggi elettorali: percentuali dei partiti al 27 aprile 2018

Governo news, Salvini risponde alle accuse di Di Maio: “Io sono pronto a trattare”