in

Governo news: Toninelli vuole Di Maio premier, Orlando vuole superare i contrasti del Pd

Quali news arrivano dal mondo della politica per la formazione del Governo 2018? All’interno del dibattito politico sono i vertici di Partito Democratico e Movimento 5 Stelle a prendere parola. Dopo quanto dichiarato da Roberto Fico al termine delle Consultazioni, ovvero il via al dialogo tra Pd e Movimento 5 Stelle, adesso le due correnti politiche cercano di trovare la quadra. Ma non solo al proprio interno, dove si registrano forti malumori, ma anche all’esterno: del resto, gli elettori del Nazareno e del Movimento fondato da Grillo mai si sarebbero, due mesi fa, di trovarsi gomito a gomito per un posto a Palazzo Chigi.

Leggi anche: Il centrodestra contro Luigi Di Maio

Governo news, Toninelli a Circo Massimo: “Di Maio premier”

Al programma ci si arriva con un metodo condiviso. Lo spiega Danilo Toninelli: “Vogliamo realizzare un contratto di governo, sul modello tedesco. Aspettiamo la direzione del Pd. Se verranno al tavolo con noi cercheremo di scrivere nel dettaglio tutti i termini delle misure da realizzare”.  E sulla posizione di Luigi Di Maio, il capogruppo al Senato del Movimento 5 Stelle sottolinea:  “Di Maio premier condizione irrinunciabile? Non per noi ma per quanto accaduto il 4 marzo. Non sarebbe accettato dai nostri elettori un governo del M5S che non abbia Di Maio premier”. E al Partito Democratico fa un appello: “Si supera tutto con il metodo. Noi non rinneghiamo le nostra battaglie. Pensiamo solo che i cittadini sono molto più pragmatici: vogliono solo un miglioramento della qualità della vita”. 

Governo news, Orlando parla al Pd: “Mettiamo da parte i malumori”

Orlando apre, ma senza fughe in avanti: “Mi auguro che il tavolo ci sia: sottrarsi alla richiesta di Mattarella sarebbe da irresponsabili. Poi sconta l’accordo sui temi: non è detto che debba esserci. Noi lo accetteremo solo se si fanno gli interessi del Paese”. Per Orlando i malumori all’interno del Pd vanno superati chiarificando la prospettiva politica: “Cerchiamo un accordo programmatico o andiamo diritti alle elezioni? Perché lo scenario è questo, non credo che il presidente Mattarella mandi alle Camere un governo senza maggioranza. Anzi: potremmo coinvolgere la base con un referendum aperto non solo agli iscritti ma a tutti gli elettori democratici”. Infine, la posizione di Matteo Renzi: “Deve ritirare le dimissioni? Sono il meno titolato a parlare di cosa deve fare Renzi, mi sono candidato contro di lui alle primarie”, rivela il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, a Radio Capital.

Governo news, Berlusconi e Salvini si schierano contro Di Maio: le dure accuse

scomparsa a caltagirone nel 1992

Caltagirone, Simona Floridia scomparsa nel 1992: clamorosa svolta dopo 26 anni