in

Governo news toto-Premier, lunedì è il giorno decisivo: chi sceglieranno Lega e Movimento 5 Stelle?

Finalmente ci siamo? Le importanti news di Governo sono in arrivo con Movimento 5 Stelle e Lega che stringono sul premier, il cui nome – almeno è questo l’obiettivo – potrebbe esserci lunedì. Ai giornalisti che gli chiedono quando si rivedrà con il capo politico del Movimento 5 Stelle, il segretario del Carroccio, Matteo Salvini, risponde: “Entro domani”. L’obiettivo è quello di andare con il nome del presidente del consiglio lunedì al Quirinale. Ma, aggiunge, “devo ancora sentire Di Maio”. Salvini ha anche ribadito che il presidente del consiglio non sarà né lui né Di Maio. A suo parere, il premier con Movimento 5 Stelle deve essere “una figura che vada bene a entrambi, con una esperienza professionale incontestabile e che condivida e abbia contribuito alla stesura del programma”.

Leggi anche: Contratto di Governo 2018, tutte le news 

Governo news toto-Premier: la posizione della Lega

Salvini sembra, comunque, ottimista per la formazione di un Governo con il Movimento 5 Stelle: “Sono fiducioso: abbiamo già fatto un lavoro che non è mai stato fatto nella storia della Repubblica italiana, ossia definire un programma punto per punto da rispettare mese per mese, e se poi – avverte – qualcuno non rispetterà questo programma salta tutto”. “Speriamo – conclude – che in Europa e in Italia nessuno ci metta i bastoni fra le ruote”. Intanto è partita in circa 1000 piazze italiane, la consultazione nei gazebo per dire sì o no all’accordo tra il Carroccio e i Cinque Stelle sul contratto di governo. La votazione è aperta a tutti e proseguirà fino a questa sera.

Governo news toto-Premier: la posizione del Movimento 5 Stelle

Anche Di Maio conferma che a beve ci sarà il nuovo incontro tra i due, in programma oggi domenica 20 maggio 2018. “Inutile nasconderlo questi saranno due giorni decisivi, oggi e domani – afferma -. Sono in corso telefonate con Salvini e presto ci incontreremo per chiudere la squadra di governo e nella settimana prossima è verosimile che parta il governo del cambiamento”. Quanto al rapporto con la Lega, il leader M5S sottolinea che non si tratta di un’alleanza, ma di un contratto. “Nel contratto è ben spiegato che continueremo ad essere alternativi sul territorio, a correre gli uni contro gli altri alle amministrative, alle comunali e alle regionali e anche alle prossime politiche o alle europee. Non è una alleanza ma un contratto di governo su punti specifici – spiega a Ivrea – e c’è da lavorare per almeno 5 anni con l’obiettivo di migliorare la vita degli italiani”.

Cosa da sapere sul cantante Ermal Meta

Ermal Meta a Verissimo, il racconto sulla madre mette i brividi e commuove tutti

Governo news, accordo Lega – M5S? La Francia avverte l’Italia: “A rischio Eurozona”