in

Guida alla scelta della migliore assicurazione viaggio

Se fino a qualche tempo fa viaggiare rappresentava il sogno di tutti, oggi è diventato realtà. Sempre più turisti in giro per il mondo e sempre più destinazioni nuove da scoprire, per questo è necessario mettersi al sicuro da eventuali imprevisti che possono capitare stipulando un’assicurazione viaggio che ci permetta di vivere in totale serenità la vacanza. Tra le molte proposte presenti nel settore assicurativo, capire quale sia la migliore assicurazione viaggio non è così semplice, anche perché dipende da numerosi elementi, uno su tutti le esigenze del cliente.
Pensare ad attivare una copertura assicurativa per i nostri viaggi è importante, nonostante fino a pochi anni fa non fosse considerata utile, ma anzi una scocciatura che solo i viaggiatori più accorti decidevano di stipulare.
Il motivo principale che portava (e in alcuni casi lo fa ancora oggi) a non voler sentir parlare di assicurazione era il costo. Considerato il periodo di crisi sempre più persone tendevano a risparmiare su quella voce, che probabilmente è sempre stata la più importante.
Per ovviare a questo ostacolo molte compagnie assicurative hanno proposto soluzioni più flessibili.

Guida alla scelta della migliore assicurazione viaggio

Migliore assicurazione viaggio: questione di esigenze

Non è un segreto che stipulare un’assicurazione significhi pensare alle proprie esigenze, alle motivazioni che ci spingono a questa scelta.
In questo senso pensare alle proprie esigenze vuol dire capire a cosa serve una copertura e muoversi in quella direzione senza attivare servizi che non utilizzeremo. Avere le idee chiare è fondamentale.
Esistono, infatti, assicurazioni per viaggi fino a 45 giorni, per motivi professionali, per studenti, per i week end in Europa, per le nostre vacanze sulla neve e moltissime altre che non fanno altro che andare in contro al cliente.
La possibilità di scegliere tra diverse coperture a seconda del tipo di viaggio è un elemento importate perché non esiste un solo tipo di vacanza e per questo nemmeno un solo tipo di esigenza.
Solitamente un’assicurazione viaggio comprende le eventuali spese mediche, farmaceutiche e chirurgiche, il rientro anticipato in caso di infortunio, contatto telefonico con un medico, interprete telefonico in caso di viaggio all’estero, ma non solo.
In aggiunta è possibile attivare ulteriori garanzie come l’assicurazione del bagaglio in caso di smarrimento o furto, quella di smartphone e tablet, l’indennizzo per il ritardo aereo e per il prolungamento del soggiorno in caso di imprevisto durante il viaggio.

È davvero necessaria un’assicurazione viaggio?

Viaggiare sprovvisti di assicurazione è altamente sconsigliato, sia che si tratti di destinazioni in Italia che all’estero. La meta non fa la differenza, perché un infortunio o uno spiacevole imprevisto sono sempre dietro l’angolo. Con una copertura pensata apposta per noi la vacanza trascorrerà in tranquillità, senza l’ansia che possa accadere qualcosa di cui poi saremo costretti a pagare le spese. Ed è proprio a questo che serve un’assicurazione, a permetterci non sostenere spese ulteriori che possono essere evitate e di poter vivere con serenità la vacanza.

ylenia messina incinta

Ylenia Bonavera indagata: mentì per difendere il fidanzato che le diede fuoco

terremoto macerata oggi

Terremoto oggi in Puglia: scossa in mare di magnitudo 3.9 al largo di Brindisi