di mbarbie1970

Hillary Clinton Ricoverata in Ospedale: Commozione Cerebrale


 

Il Segretario di Stato americano, Hillary Clinton, è stata ricoverata in ospedale dopo che i medici hanno diagnosticato un coagulo di sangue relativo a una commozione cerebrale

Hillary Clinton donald trump

I medici hanno fatto la scoperta nel corso di un check-up di esami in una clinica di New York, il Presbyterian Hospital, ha dichiarato ai giornalisti Philippe Reines, il vice assistente al segretario di Stato. “Al Segretario Hillary Clinton i medici hanno scoperto un coagulo di sangue che si era formato, derivante dalla commozione cerebrale subita qualche settimana fa. “I medici continueranno a valutare le sue condizioni, tra cui i problemi legati alla sua commozione cerebrale. Essi determineranno se sono necessarie ulteriori azioni.” La Clinton sarebbe dovuta rimanere in ospedale per circa 48 ore mentre gli specialisti monitoravano la sua condizione e il trattamento con anti-coagulanti, ha aggiunto Reines. Hillary Clinton, 65 anni, ha avuto un virus allo stomaco ed ha perso i sensi a causa di una disidratazione tre settimane fa: la conseguente caduta ha causato la commozione cerebrale. Era previsto il suo ritorno al lavoro questa settimana, dopo il riposo a casa. E’ stato annullato un viaggio pianificato in Medio Oriente e Nord Africa, nonché, sempre per problemi di salute, le audizioni al Congresso a settembre sull’attacco avvenuto al consolato americano di Bengasi, in Libia, che ha ucciso quattro americani tra cui l’ambasciatore, Chris Stevens.

Hillary Clinton In Gravi CondizioniLa Clinton era in procinto di lasciare il posto di capo della diplomazia Usa al  successore designato John Kerry, in prospettiva di un’ eventuale corsa alla Casa Bianca nel 2016 prendendosi un periodo di riposo. Le improvvise preoccupazioni per la salute hanno messo sotto i riflettori la sua età che rimane un punto di domanda negli Stati Uniti per qualsiasi candidatura presidenziale. L’ex first lady è vista come una diplomatica particolarmente laboriosa. All’inizio di quest’anno, è stata accennata per gli effetti sui suoi pesanti viaggi in giro per il mondo. Alla domanda nel mese di gennaio in un evento al Dipartimento di Stato sulle sue intenzioni, dopo le elezioni presidenziali, ha risposto: “Credo che dopo 20 anni, che sono sul filo della politica americana con tutte le sfide che ne comporta, probabilmente sarebbe una buona idea per capire solo quanto sono stanca.” Non ha del tutto escluso un ritorno alla politica, mentre alcuni repubblicani come Newt Gingrich hanno detto sulla Clinton, che ha strettamente perso nel 2008 la nomination democratica con Barack Obama, e che ella sarebbe un avversario temibile nel 2016.

photo credit: sskennel via photopin cc
photo credit: marcn via photopin cc

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...