in

“Ho visto quella foto e sono rimasta senza fiato. Sono uscita dalla camera da letto ed ho urlato: “Tesoro devi correre a vedere”

Questa è la storia di Lani, una donna che ha vissuto lontana dalle figlie per 40 lunghi anni. Lani è una ragazza che vive in Thailandia e durante la guerra del Vietnam, conosce un ragazzo Americano di stanza nel suo paese. Nel giro di pochi mesi, Lani e il suo ragazzo Americano si sposano e si trasferiscono nell’Ohio. Purtroppo, due anni più tardi la loro storia naufraga e i due decidono di divorziare. Lani non parlava molto bene l’Inglese, e firmò i documenti del divorzio senza sapere cosa c’era scritto realmente. Purtroppo per Lani, firmando quei documenti perse anche ogni diritto sulle sue figlie. (continua a leggere dopo la foto)

Dopo quel giorno e per 40 lunghissimi anni, Lani e le sue due figlie si sono cercate disperatamente ed alla fine si sono ritrovate grazie ai social. Quando la donna perse ogni diritto sulle sue bambine, Starla e Jeannie avevano solo 2 e 3 anni, per questo per loro è stato molto difficile separarsi dalla mamma.“Abbiamo chiesto a nostro padre tante cose sulla mamma e lui non ha mai parlato male di lei. Ci ha detto solo che la mamma non sapeva l’inglese perché era tailandese e, siccome lui era americano e lavorava nell’esercito, noi eravamo state affidate a lui” dichiara Starla su “ABC News”. Man mano che crescevano le due ragazze hanno continuato a cercare la madre anche con l’aiuto del padre: “Quando ci ripenso, credo che non ci abbia davvero aiutate. Cercava di proteggerci, aveva paura di perderci. Si dice che di ogni storia esistano sempre tre versioni: la prima campana, la seconda campana e la verità”. (continua a leggere dopo la foto)

Poi all’improvviso, Starla riceve un messaggio inaspettato su Facebook. Era Mark Szarmark, il secondo marito di Lani che aiutava la moglie nella ricerca delle figlie. Ecco cosa ha raccontato: “Lani voleva trovarle, ma non sapeva come, e siccome non aveva molte informazioni su di loro, non ci era riuscita. Spesso si addormentava piangendo, parlando delle figlie e del fatto che un giorno avrebbe voluto ritrovarle.”Mark ha provato a cercare anche il padre delle ragazze. L’uomo si chiamava John Thompson, un nome piuttosto comune che ha reso la ricerca ancora più difficile. Alla fine ha trovato il suo necrologio. Grazie a questo è riuscito a risalire al vero nome delle ragazze. In seguito ha provato a cercarle online e trova un profilo di una certa Jeannie Toomay e guardando le foto ne trova una che lo lascia senza fiato. “Ho aperto un album e ho visto una foto delle bambine. Ero scioccato. Sono uscito dalla camera da letto urlando: ‘tesoro, vieni a vedere!’ Le ho mostrato la foto e lei è scoppiata a piangere” ha detto Mark.

Sua figlia è stata presa a pugni: la reazione del padre è scioccante. Attenzione, queste immagini potrebbero urtare la vostra sensibilità

Stava giocando felice col costumino di Spiderman. A soli 3 anni scompare da casa della nonna. Gli investigatori lanciano subito l’allarme