in

I nuovi giochi della LEGO del futuro: ecco il Mindstorms EV3

La filosofia non è cambiata ma ovviamente è necessario stare al passo con i tempi. Questa settimana la LEGO ha annunciato il lancio della terza generazione della linea di giochi “Mindstorms”. Il nuovo sistema, denominato EV3, ha molti elementi davvero innovativi lato hardware e software ed attenzione particolare è stata prestata sia all’utilizzo del gioco in classe che nelle competizioni LEGO.

Soren Thomsen, della LEGO Education ha dichiarato a Forbes che le informazioni necessarie per costruire il gioco sono state ottenute proprio da educatori ed insegnanti. “Un kit molto forte che dovrebbe durare per molti anni” – ha concluso Thomsen.
lego mindstorm ev3

Alcune delle nuove funzionalità del “kit” includono la possibilità di connettersi ai computer sia tramite connessione WiFi che via Bluetooth nonchè la possibilitò di aggiungere maggiore memoria alle unità.
Oltre a ciò, le dimensioni dei file dei programmi sono state allineate e l’accuratezza dei sensori, in particolare quelli ultrasonici, è stata molto migliorata.

Il software utilizzato dal sistema EV3, che è basato sullo stessa tipologia usata da National Instruments LabView per applicazioni robotiche industriali, è stato aggiornato ed è comunque compatibile con l’attuale hardware.

Infine, questa generazione di Mindstorm c’è un manuale di istruzioni 3-D che permette di vedere agli utilizzatori i pezzi da tutti gli angoli per costruire al meglio il proprio robot. La nuova unità può poi essere programmata direttamente, senza l’utilizzo di un computer.
Per gli appassionati di Mindstorms, EV3 è disponibile per i pre-ordini direttamente dagli Stati Uniti e potrà essere consegnato nell’autunno del 2013 anche se non siamo certi del prezzo. Non diteci che non vi avevamo avvisato!

Start Upper ed esperto di imprese tecnologiche, 42 anni, laurea e master ottenuto in Gran Bretagna. Vive a Livorno ma viaggia spesso tra Milano e Torino.

Elezioni Regionali Lazio, Storace candidato Pdl. Figuraccia Lorenzin

Lo spot trash di Emanuele Filiberto impazza sul web