di Redazione

I prestiti per i pensionati: la cessione del quinto INPS


 

Prestiti per pensionati, come funzionano? Dalle piccole somme sino a cifre più importanti, ecco come utilizzare lo strumento che prevede la cessione del quinto della pensione INPS

cessione del quinto inps

Prestiti per pensionati, come funzionano? In questo articolo ci occupiamo dei prestiti per i pensionati spiegandovi come richiederli ma, soprattutto, parlandovi del metodo della cessione del quinto della somma erogata dallINPS.

Cosa succede quando i pensionati hanno bisogno di un prestito? Tralasciando i casi in cui i richiedenti un prestito sono protestati o percepiscono pensioni davvero molto basse, dobbiamo ricordare che i pensionati sono considerati dalle banche dei clienti “top”: essi, infatti, avendo diritto alla pensione INPS, vengono spesso ritenuti molto più “sicuri” rispetto ai giovani che – in periodo di crisi economica – faticano ad avere delle entrate a lungo termine e soprattutto a cadenza regolare. Le banche, quindi, hanno creato la soluzione nota come cessione del quinto INPS che, nella maggior parte dei casi, prevedono prestiti sino ad un massimo di 80/90mila euro rimborsabili in un massimo di 120 rate ma richiedendo altresì – almeno in alcuni casi – che le persone non superino gli 80/85 anni d’età allo scadere del finanziamento. Come già anticipato, questi prodotti sono così “friendly” proprio per la possibilità da parte delle banche di intervenire sul quinto della pensione INPS: cosa significa?

Grazie alla normativa vigente, infatti, gli istituti di credito possono prelevare la quota di ogni rata mensile del finanziamento direttamente dall’assegno che ogni mese l’INPS versa ai pensionati: come suggerisce il nome stesso della soluzione, tutti i finanziamenti stipulati ad anziani e pensionati con questa formula, prevedono che la rata massima sia uguale o inferiore al quinto della pensione percepita. La cessione del quinto INPS, come immaginabile, è un ottimo strumento anche per i pensionati che – per i più vari motivi – in passato sono stati segnalati come “cattivi pagatori”: in questo modo, infatti, gli istituti di credito hanno la garanzia del pagamento e riescono addirittura a proporre tassi d’interesse molto interessanti rispetto ai normali prestiti personali. Ma come richiedere la cessione del quinto? Di norma, la cessione del quinto della pensione INPS può essere richiesta anche online compilando l’apposito modulo ma, ovviamente, è bene informarsi molto bene prima di accedere a tale servizio: come per tutti i prestiti personali, infatti, ogni istituto finanziario prevede condizioni diverse ed è bene valutarne molte prima di decidere a quali affidarsi. Una volta scelto l’istituto di credito, al pensionato non resterà quindi che richiedere il finanziamento con cessione del quinto della pensione che, generalmente, richiede anche poco tempo per l’approvazione.

(Foto: goodluz / Shutterstock)

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook

IL TUO COMMERCIALISTA

EDITORIALE

wickedin lavoro