di Giuseppe Cubello in , ,

Ibrahimovic, dal Manchester United alla MLS? E intanto: ‘Io leone in mezzo a micetti’


 

Ibrahimovic, dal Manchester United alla MLS? E intanto: ‘Io leone in mezzo a micetti’

Manchester United Ibrahimovic

Ibrahimovic, dal Manchester United alla MLS? E intanto: ‘Io leone in mezzo a micetti’

Come d’altronde ci ha sempre abituati, Zlatan Ibrahimovic non le manda assolutamente a dire proprio a nessuno. E questa volta ce l’ha con i suoi compagni di spogliatoio. Perché? Perché dopo l’ennesimo suo gol decisivo, che ha permesso al Manchester United di pareggiare in extremis contro l’Everton, lo svedese si è sfogato ai microfoni di BT Sports: ‘Quando sei parte di una squadra vuoi sempre fare qualcosa di utile, al momento non ci sono riuscito, sento molta responsabilità e pressione su di me. Non sono riuscito a vincere la partita, solo io. Sono un leone in mezzo a dei micetti’.

E alla domanda su chi sia l’attaccante più forte in Premier League, Zlatan Ibrahimovic ha risposto così: ‘Mi piace una punta che faccia la differenza. Lukaku è forte, è un giocatore fisico che segna molti gol. Aguero è bravo. Perché non mi sono citato? I leoni non si paragonano con gli umani…’.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CALCIOMERCATO

A parte questa piccola parentesi di modestia, inevitabilmente gli è toccata anche la domanda sul suo futuro, con la MLS che incombe e in particolare i Los Angeles Galaxy interessati a Ibra: ‘Ho 35 anni, un sacco di cose devono essere risolte. Non è come quando ne avevo 20 e davanti avevo altri 5-10 anni, probabilmente ho davanti uno, due o tre anni. Tutto dipende da quello che si vuole e da quello che il club vuole, dalla visione del club. Stiamo parlando, non ci sono novità’.

RIMANI AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS DI SPORT CON URBANPOST

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanCalcio

Leggi anche

Commenta via Facebook