in ,

Ibrahimovic, dal Manchester United alla MLS? E intanto: ‘Io leone in mezzo a micetti’

Ibrahimovic, dal Manchester United alla MLS? E intanto: ‘Io leone in mezzo a micetti’

Come d’altronde ci ha sempre abituati, Zlatan Ibrahimovic non le manda assolutamente a dire proprio a nessuno. E questa volta ce l’ha con i suoi compagni di spogliatoio. Perché? Perché dopo l’ennesimo suo gol decisivo, che ha permesso al Manchester United di pareggiare in extremis contro l’Everton, lo svedese si è sfogato ai microfoni di BT Sports: ‘Quando sei parte di una squadra vuoi sempre fare qualcosa di utile, al momento non ci sono riuscito, sento molta responsabilità e pressione su di me. Non sono riuscito a vincere la partita, solo io. Sono un leone in mezzo a dei micetti’.

E alla domanda su chi sia l’attaccante più forte in Premier League, Zlatan Ibrahimovic ha risposto così: ‘Mi piace una punta che faccia la differenza. Lukaku è forte, è un giocatore fisico che segna molti gol. Aguero è bravo. Perché non mi sono citato? I leoni non si paragonano con gli umani…’.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CALCIOMERCATO

A parte questa piccola parentesi di modestia, inevitabilmente gli è toccata anche la domanda sul suo futuro, con la MLS che incombe e in particolare i Los Angeles Galaxy interessati a Ibra: ‘Ho 35 anni, un sacco di cose devono essere risolte. Non è come quando ne avevo 20 e davanti avevo altri 5-10 anni, probabilmente ho davanti uno, due o tre anni. Tutto dipende da quello che si vuole e da quello che il club vuole, dalla visione del club. Stiamo parlando, non ci sono novità’.

RIMANI AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS DI SPORT CON URBANPOST

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

Tommaso Paradiso Fidanzata

Thegiornalisti Senza Testo: ascolta il nuovo singolo di Tommaso Paradiso e soci

fabri fibra

Fabri Fibra: frasi omofobe contro Scanu, il rapper a processo