in

Il Festival di Sanremo 2013 ha un solo vincitore: X Factor

E’ stata un’ottima edizione questa del Festival di Sanremo, dove non sono serviti effetti speciali ma bensì la tecnica. Riguardo le canzoni c’è da dire che quest’anno l’edizione è stata vinta da un talent show, X Factor. A vincere nella categoria giovani è stato Antonio Maggio, ex membro degli Aram Quartet, che vinse la prima edizione del talent (all’epoca) di Rai 2.  Stesso discorso per Marco Mengoni che dalla vittoria della terza edizione di X Factor e vincitore della 63esima edizione del Festival della canzone italiana. E poi c’è Elio che con la sua band ha vinto il Premio della critica e per il miglior arrangiamento.

A essere più curiosa è la vittoria di Antonio Maggio, che dopo che il suo gruppo si è sciolto nel 2010, ha come ricominciato da capo partecipando alla categoria giovani del Festival con la canzone “Mi servirebbe sapere”.

Mentre di Marco Mengoni si sa, ha iniziato con la vittoria della terza edizione di X Factor, per poi essere il primo artista italiano a vincere agli “MTV Europe Music Awards” nella categoria “Best European Act” fino ad arrivare alla vittoria di ieri a Sanremo e a rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2013.

Poi c’è Elio, giudice di X Factor dalla quarta edizione, che con gli Elio e le storie tese ha vinto il Premio della critica “Mia Martini” e il Premio per il miglior arrangiamento da parte dell’orchestra, d’altronde il gruppo milanese è noto anche per la loro capacità di spettacolarizzare le loro esibizioni con travestimenti stravaganti, e poi cosa che ha fatto risaltare il gruppo, soprattutto Elio, è stata la pubblicità della Vodafone con protagonista “Il pinguino Pino”.

Se i cantanti usciti da Amici, nelle ultime quattro edizioni, ne hanno vinte tre, in questa edizione i cantanti provenienti da X Factor si sono presi la vittoria nelle due categorie mentre il giudice Elio e il suo gruppo hanno portato a casa il premio della critica e dell’orchestra.

C’è da precisare che l’X Factor che ha stravinto il Festival è quello targato Ra i2, la cosa vale anche per Elio che ha debuttato come giudice quando il talent show di Simon Cowell andava ancora in onda sulla seconda rete del servizio pubblico.

Ormai il Festival è diventato il ring dei talent show, l’anno prossimo si aggiungerà anche “The Voice of Italy”, e come ha detto Simone Cristicchi non è polemica ma la realtà e, aggiungo io, il futuro a cui è destinata la kermesse e non c’è Fazio che possa evitarlo.

Written by Tommaso Tiepolo

Nato a Mirano (VE), classe 1993.

Blogger, studente, atleta, fotografo e sbandieratore. Appassionato di televisione, un piccolo curriculum che va da: analista del programma RAI Tv Talk, stagista a Rete Veneta come montatore e cineoperatore, autore per il sito Fanpage e adesso blogger per Urban Post.

Ogni tanto bazzica per Rai2 a L'ultima parola, dove partecipa all'anteprima web e in trasmissione come pubblico; non solo preferisce andare come semplice spettatore a Quelli che trasmissione preferita da quando a condurla c'è Victoria Cabello.

Il suo sogno? Fare la televisione!

Prevenire il Cancro con un corretto stile di vita

Candidati improbabili per il voto degli italiani all’estero