in

Il Fumo e l’Ipertensione danneggiano il Cervello

Il fumo e l’ipertensione danneggiano le capacità cognitive e in particolare la memoria, la capacità di ragionamento e l’attenzione nelle persone adulte. E’ quanto emerge da uno studio curato da un team di ricercatori del King’s College di Londra e pubblicato sulla prestigiosa rivista “Age and Ageing”.

Nello studio dei ricercatori dell’ateneo londinese, soggetti di età superiore ai 50 anni, fumatori, con pressione arteriosa alta o più a rischio di subire un ictus, hanno dato risultati peggiori quando sottoposti ad una serie di compiti cognitivi progettati per testare memoria, fluenza verbale, attenzione e altre attività mentali.

La studio, coordinato dal Dr Alex Dregan, Docente di Epidemiologia del King College, è una delle poche indagini disponibili ad oggi per esplorare l’effetto combinato di più fattori di rischio nel declino cognitivo della popolazione anziana. La ricerca, compiuta su circa 8mila soggetti, è durata ben 8 anni. A quattro e otto anni di follow-up, i partecipanti hanno quindi effettuato due misure di performance cognitive, i cui risultati sono stati poi combinati per ottenere un punteggio complessivo dell’indice cognitivo.

I ricercatori del King’s College sostengono che i futuri studi clinici sul declino cognitivo dovrebbe concentrarsi più sulla combinazione di questi fattori di rischio, piuttosto che sui singoli fattori scatenanti.

photo credit: massimo ankor via photopin cc

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Le Planimetrie di Google

Google Maps Indoors su Desktop ed Android

Privacy Facebook Novità 2013

Calciatori sui Social Network: l’Inter e i Profili Falsi