di Stephanie Barone in , ,

Il monastero ha adottato un cane e lui si è fatto frate: ecco la storia di Fra Bigotón


 

Dalla Bolivia arriva una storia tanto curiosa quanto divertente: al monastero di Cochabamba infatti i frati hanno adottato per un progetto un cane randagio ed ora lui, Fra Bigotón, vive esattamente con uno dei monaci.

cane frate, cane diventato frate, cane adottato dal monastero,

Dalla Bolivia arriva una storia davvero curiosa che già sta facendo il giro del web. Protagonista è Fra Bigotón, che in italiano si potrebbe tradurre come Fra Baffone, un cagnolino randagio adottato da un monastero boliviano e che ora vive esattamente con un frate, con tanto di tonaca. Il monastero di San Francesco, a Cochabamba, in Bolivia, ha infatti partecipato al Proyecto Narices Frías, portato avanti da un’associazione locale che cerca di salvaguardare gli animali randagi e abbandonati. Per questo motivo nella loro dimora è arrivato questo piccolo cagnolino che in breve tempo si è fatto subito amare da tutti ed ora vive perfettamente ambientato nella comunità dei frati.

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook!

cane frate, cane diventato frate, cane adottato dal monastero,

 

“Gli vogliamo tutti molto bene, passa la sua giornata a giocare e correre” ha spiegato frate Jorge Fernandez del monastero di San Francesco, che non a caso è proprio il santo patrono degli animali; “Qui tutti i fratelli lo amano moltissimo. Lui è una creatura di Dio” ha commentato il religioso. Il senso del progetto ad ogni modo è molto chiaro. “Se ogni chiesa del nostro Paese adottasse un animale, siamo sicuri che lo farebbero anche i cittadini, seguiranno il loro esempio” hanno spiegato i responsabili di Proyecto Narices Frías.

cane frate, cane diventato frate, cane adottato dal monastero,

Foto: profilo Facebook Kasper Mariusz Kaproń Ofm

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook