di Claudio Di Bona

Il Pesce di Fukushima è Radioattivo


 

Dopo tre giorni il pesce puzza. A Fukushima in questo caso, dopo 18 mesi, il pesce non puzza, ma è radioattivo e fa ancora male. Secondo uno studio della prestigiosa rivista americana Science, la tragedia di Fukushima con il relativo rilascio di scorie radioattive negli oceani si fa sentire ancora oggi, colpendo la fauna marina ed inevitabilmente i pesci.

Disastro Nucleare Fukushima

I danni provocati dal terremoto, maremoto e tsunami del 11 Marzo 2011Fukushima continuano a farsi sentire, con evidenti danni alla popolazione ed al mare del Giappone. Il chimico  Ken O. Buesseler, dopo aver analizzato i dati di contaminazione radioattiva (a partire dal 23 marzo 2011) messi a disposizione dal Ministero giapponese dell’agricoltura, delle foreste e della pesca, ha osservato come i livelli di radionuclidi (nuclidi che emettono radiazioni) siano decisamente elevati.

Cesio FukushimaLe analisi di Ken O. Buesseler dimostrano che sono presenti livelli alti di isotopi radioattivi di cesio nel pesce dei mari di Fukushima. Il chimico spiega inoltre che è difficile prevedere un periodo di ripresa, perché le specie marine che abitano i fondali giapponesi sono tante ed ognuna reagisce in modo diverso alle scorie radioattive.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanTech

Correlati

Commenta via Facebook