in

Il senatore Crisafulli chiede due milioni di euro a Il Fatto Quotidiano

Intervenendo alla trasmissione radiofonica La Zanzara di Radio24, il senatore Crisafulli spiega le ragioni che avrebbero portato alla sua fuoriuscita dalle liste elettorali. Accusa il giornalista  Marco Travaglio di essere un soprammobile, di ripescare cose vecchie e di andare al mare con due carabinieri poi scopertisi collusi con la mafia.

Vladimiro Crisafulli

Travaglio sarebbe a suo dir un soprammobile in tv che  “si mette e si sposta”. Crisafulli è implacabile e continua dicendo: “Il Fatto Quotidiano ha fatto una campagna contro di me. Hanno un solo obiettivo: indebolire il Pd, esistono per questo. Ora sostengono Ingroia, prima Grillo e Di Pietro. Ho chiesto un milione di euro di danni, ma ora raddoppio perché la campagna mi è costata la ricandidatura”.

Continua affermando che Ingroia è un giacobino, il magistrato secondo l’arrabbiato Crisafulli, non vorrebbe uno stato di diritto, ma un paese dove rotolano teste. La chiusura delle liste elettorali non è esattamente indolore, Crisafulli più volte ha ribadito che farà campagna elettorale per il PD, poiché la sua fede politica non può portarlo altrove , ma con Il Fatto Quotidiano la partita si è appena aperta.

 

 

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Mali Bombardamenti Aerei Francia

l’Italia in Mali, cosa fare?

L’importante è avere le idee chiare