di Antonio Paviglianiti in ,

Immigrati in Italia devastano Traghetto: furti e molestie ai passeggeri


 

Immigrati in Italia devastano un Traghetto e molestano i passeggeri a bordo. Ecco cosa è successo e la reazione di Matteo Salvini

scafisti arrestati

Immigrati in Italia devastano Traghetto. Un gruppo di 60 clandestini, in attesa di rimpatrio, hanno devastato le cabine di una nave della Tirrenia che da Cagliari va a Napoli ed era partito ieri pomeriggio. Gli immigrati erano saliti a bordo tenendo in mano il foglio di via del questore che li invitava a lasciare la Sardegna. Come riporta Il Giornale, però, i profughi avrebbero fatto fatto finta di seguire le indicazioni delle autorità, ma una volta a bordo hanno distrutto tutto quello che gli capitava sotto tiro. Le cuccette prese d’assalto dagli immigrati che hanno cercato di irrompere nelle stanze. Alcune delle cuccette sono rimaste aperte e, dopo aver rubato tutto quanto si poteva rubare, gli immigrati hanno distrutto le cabine.

—> TUTTO SUL MONDO DELLE NEWS

Questo il commento della Compagnia Tirrena: “Il passaggio nave del gruppo è stato effettuato secondo le procedure previste dalla legge, implementate dalle autorità di sicurezza di Cagliari. La Compagnia, come sempre in questi casi, sempre più frequenti, ha destinato ai passeggeri stranieri un’area della nave, a garanzia della sicurezza dei passeggeri, non essendo il gruppo accompagnato dalle forze di polizia. Contrariamente a quanto avvenuto in passato, il gruppo ha creato problemi a bordo per tensioni al suo interno che poi si sono ripercosse sui passeggeri”.

—> TUTTO SUL MONDO DELLA CRONACA

Non si è fatto attendere neanche il commento di Matteo Salvini, leader della Lega Nord, che solo un paio di giorni fa ha promesso che con lui al Governo ci sarà totale pulizia dai profughi clandestini. “Poi il cattivo per i buonisti nostrani è Salvini… Tutti a casa sul primo barcone! Al più presto aspetto di sapere esattamente i nomi e i paesi di destinazione di queste persone.” ha detto il leader del carroccio.

—> MATTEO SALVINI: “FACCIAMO PULIZIA”

Intanto, la polizia, a conclusione degli accertamenti, ha potuto verificare che dei 60 migranti saliti a bordo, 32 extracomunitari risultano regolari, mentre in 29 sono destinatari di un provvedimento di espulsione con il quale viene imposto di lasciare il territorio italiano entro 7 giorni.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...